• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02790-bis- ...    premesso che:     il comma 136 dell'articolo 1 rifinanzia nella misura di 10 milioni di euro per l'anno 2021 il Fondo nazionale per la suinicoltura;     questo...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02790-bis-AR/147presentato daLIUNI Marziotesto diDomenica 27 dicembre 2020, seduta n. 446

   La Camera,
   premesso che:
    il comma 136 dell'articolo 1 rifinanzia nella misura di 10 milioni di euro per l'anno 2021 il Fondo nazionale per la suinicoltura;
    questo fondo è stato istituito dall'articolo 11-bis del decreto-legge 27 marzo 2019, n. 27 il quale prevedeva una dotazione iniziale di 1 milione di euro per l'anno 2019 e di 4 milioni di euro per l'anno 2020 le cui risorse erano destinate a interventi volti a fare fronte alla perdita di reddito degli allevatori di suini, a garantire la massima trasparenza nella determinazione dei prezzi indicativi da parte delle commissioni uniche nazionali del settore suinicolo, a rafforzare i rapporti di filiera nel medesimo settore, a potenziare le attività di informazione e di promozione dei prodotti suinicoli presso i consumatori, a migliorare la qualità dei medesimi prodotti e il benessere animale nei relativi allevamenti, nonché a promuovere l'innovazione, anche attraverso il sostegno dei contratti di filiera e delle organizzazioni interprofessionali nel predetto settore;
    la disposizione all'esame oltre alle finalità già previste per il suddetto Fondo, intende inserire anche quelle volte a contribuire alla realizzazione di progetti o investimenti finalizzati a migliorare la misurabilità e l'accrescimento delle condizioni di sostenibilità nelle aziende zootecniche, di produzione e della trasformazione di carne; si propone inoltre di affrontare la crisi che il comparto suinicolo sta vivendo, dovuta soprattutto alle ricadute sull'intera filiera della diminuzione di consumo dei prosciutti Dop, e si propone anche di pianificare urgentemente interventi mirati e condivisi per affrontare l'impatto che l'emergenza sanitaria ha sul settore per supportare questo pilastro dell'agroalimentare italiano;
    si ricorda che è necessario attuare un controllo della biosicurezza ed adottare misure per prevenire l'introduzione ed evitare la diffusione, nell'azienda zootecnica, delle malattie infettive: ciò si ottiene sia attraverso l'attuazione di un corredo di interventi strutturali in azienda, sia definendo una serie di pratiche comportamentali e organizzative strettamente correlate alla tipologia dell'impianto, ai criteri costruttivi e alle modalità di conduzione dell'attività dell'allevamento;
    sarebbe dunque auspicabile che le risorse stanziate per il 2021, con la disposizione all'esame a valere sul Fondo nazionale suinicoltura, siano destinate anche per favorire l'adesione ad organizzazioni interprofessionali del settore nonché per la raccolta ed elaborazioni dati e implementare la biosicurezza negli allevamenti,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di prevedere che le risorse previste dalla disposizione all'esame siano finalizzate anche all'adesione ad organizzazioni inter-professionale, al fine di effettuare una programmazione dell'offerta di suini nati allevati e macellati in Italia, alla valutazione oggettiva della qualità, alla raccolta ed elaborazione dei
dati di mercato, nonché all'implementazione della biosicurezza.
9/2790-bis-AR/147. (Testo modificato nel corso della seduta) Liuni, Golinelli, Viviani, Bubisutti, Cecchetti, Gastaldi, Lolini, Loss, Manzato.