• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/01994/038/ ... Il Senato, in sede di esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, recante ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/1994/38/0506 presentato da ANNA MARIA BERNINI
mercoledì 25 novembre 2020, seduta n. 009


Il Senato,

in sede di esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, recante ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19, AS 1994,

premesso che:

il decreto-legge in esame reca misure volte a consolidare la risposta dello Stato alle conseguenze economiche e sociali derivanti dalla diffusione dell'epidemia da Covid-19. Le risorse impiegate a tal fine sono prevalentemente basate sui margini di risparmio risultanti dal minore utilizzo delle risorse stanziate per alcune delle misure introdotte dai provvedimenti approvati fino al mese di settembre;

gli ultimi DPCM, da ultimo quello del 3 novembre u.s., finalizzati a contenere la recrudescenza del virus, hanno comportato ulteriori problemi alla gran parte delle attività economiche e al tessuto produttivo dell'intero Paese, acuendo le incertezze di cittadini e imprese, sia sotto il profilo occupazionale, sia sotto l'aspetto relativo alla continuità d'impresa;

alla luce della grave situazione determinatasi, è necessario rivedere le misure di sostegno al reddito, quale il reddito di cittadinanza, destinando esclusivamente tali risorse alle categorie che versano in particolare e reale stato di bisogno ed escludendo dall'applicazione delle stesse i percettori che non ne hanno diritto;

è altresì necessario assumere iniziative finalizzate alla realizzazione di un piano di «pacificazione fiscale» che consenta alle imprese e ai contribuenti di poter sanare posizioni impositive pregresse e allo Stato di potersi garantire introiti certi,

impegna il Governo:

ad adottare ogni provvedimento utile volto a rivedere la disciplina del reddito di cittadinanza, al fine di destinare le risorse già stanziate esclusivamente a coloro i quali versano in reale stato di necessità escludendo, al contempo, dall'applicazione della disciplina coloro i quali in modo fraudolente hanno usufruito di tale misura;

ad adottare misure volte a prevedere che per tutto l'arretrato fiscale scaduto alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge, i versamenti ad esso relativi siano effettuati senza oneri accessori, compresi gli interessi e le sanzioni.
(0/1994/38/0506)
Bernini, Romeo, Ciriani, Aimi, Alderisi, Barachini, Barboni, Battistoni, Berardi, Biasotti, Binetti, Caliendo, Caligiuri, Cangini, Causin, Cesaro, Craxi, Dal Mas, Damiani, De Poli, De Siano, Fazzone, Ferro, Floris, Galliani, Gallone, Gasparri, Ghedini, Giammanco, Giro, Malan, Mallegni, Mangialavori, Masini, Alfredo Messina, Minuto, Modena, Moles, Pagano, Papatheu, Paroli, Perosino, Pichetto Fratin, Rizzotti, Ronzulli, Rossi, Saccone, Schifani, Sciascia, Serafini, Siclari, Stabile, Tiraboschi, Toffanin, Vitali