• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/01807 (3-01807)



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-01807presentato daAPRILE Nadiatesto diLunedì 12 ottobre 2020, seduta n. 406

   APRILE. — Al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   con l'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, è stata istituita l'imposta municipale propria da applicare a tutti i comuni del territorio nazionale;

   il comma 3, del detto articolo, stabilendo i criteri per il calcolo della base imponibile dell'imposta, indica i casi in cui la stessa è ridotta del 50 per cento;

   alla lettera b) del citato comma 3 tale riduzione è prevista «... per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell'anno durante il quale sussistono dette condizioni. L'inagibilità o inabitabilità è accertata dall'ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione ....»;

   è evidente come tale incombente, imposto a carico del proprietario, si risolva in un ulteriore aggravio, anche di spese, per lo stesso;

   in sede di approvazione della Pdl di bilancio del 23 dicembre 2019, è stato accolto l'ordine del giorno a firma dell'interrogante, volto a snellire la richiamata procedura, con l'impegno del Governo di valutare l'opportunità di prevedere che l'inagibilità dei fabbricati, per l'applicazione della riduzione del 50 per cento, venga accertata direttamente dall'ufficio tecnico comunale;

   in considerazione del periodo di crisi economica in cui versa il Paese, anche a causa delle evidenti problematiche derivate dalla nota pandemia, risulta di tutta evidenza l'attualità della problematica e la necessità di un intervento che agevoli i cittadini in difficoltà –:

   quali iniziative urgenti il Ministro interrogato intenda assumere, affinché si possa addivenire all'abolizione anche di questo iniquo ed inutile incombente a carico del proprietario, stabilendo che l'inagibilità dei fabbricati, per l'applicazione della riduzione del 50 per cento, venga accertata direttamente dall'ufficio tecnico comunale.
(3-01807)