• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/03407 ARRIGONI, PAZZAGLINI, PITTONI - Al Ministro dell'istruzione. - Premesso che: l'ufficio scolastico regionale (USR) delle Marche ha deciso di non riconoscere la prima classe del liceo...



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 079
all'Interrogazione 4-03407

Risposta. - Dalla nota pervenuta dall'ufficio scolastico regionale per le Marche risulta che l'istituto di istruzione superiore "G. Leopardi" di San Benedetto del Tronto è un istituto di istruzione secondaria di secondo grado con una popolazione scolastica di circa 650 alunni che articola la propria offerta formativa in tre indirizzi: liceo classico presente presso le sede principale di San Benedetto del Tronto e presso la sede staccata di Montalto delle Marche; istituto professionale servizi commerciali presso la sede di San Benedetto del Tronto; istituto Professionale servizi per la sanità e l'assistenza sociale presso la sede di Cupra Marittima.

La sede staccata del liceo classico del comune di Montalto delle Marche risulta da diversi anni un punto di erogazione del servizio scolastico di gran lunga al di sotto degli indici di funzionalità didattica, i cui parametri sono stabiliti dal decreto ministeriale 18 dicembre 1975, recante "Norme tecniche relative all'edilizia scolastica?. Difatti, il numero totale di studenti in questa sede per l'anno scolastico 2020/2021 risulta essere di soli 19 alunni su 4 annualità (cioè dalla classe seconda alla classe quinta) in relazione all'unico indirizzo esistente nel plesso (liceo classico). Già da due anni non viene istituita presso la medesima sede la classe prima in quanto il numero di richieste d'iscrizione è minore rispetto al numero minimo stabilito dal decreto del Presidente della Repubblica n. 81 del 2009. Lo scarso numero di domande d'iscrizione è giustificato dal fatto che Montalto è un paese di 2.100 abitanti, non in area montana, che dista solo 27,6 chilometri dalla città di San Benedetto del Tronto, collegata dal servizio di trasporto pubblico, ove trovano ubicazione diverse importanti sedi scolastiche che offrono una pluralità di indirizzi, tra i quali anche quello proposto nella sede di Montalto.

L'ufficio scolastico per le Marche precisa, inoltre, che nessuna riduzione del servizio scolastico, né di organico, rispetto all'anno scolastico 2019/2020, è prevista in capo all'istituto di San Benedetto, in cui è ricompresa la sede di Montalto come detto. Infatti, alla luce della sostanziale stabilità del numero di iscrizioni in classe prima, passate da 137 a 138 unità, sono state confermate per l'istituto Leopardi le 6 prime classi già autorizzate per l'anno in corso, con una media di 23 alunni (media inferiore a quella degli altri licei classici marchigiani che si attesta sui 24 alunni per classe). È stato, quindi, necessario prevedere per tutte le classi prime il funzionamento presso la sede centrale di San benedetto del Tronto, secondo standard che consentono il contrasto alla povertà educativa.

Per quanto riguarda il riferimento al "decreto sisma" (decreto-legge n. 189 del 2016), si precisa che esso non è applicabile all'istituto Leopardi di San Benedetto del Tronto in quanto non rientrante nelle casistiche da questo previste all'art. 18-bis.

In ultimo, per quanto riguarda la gestione dell'emergenza sanitaria dovuta al COVID-19, l'ufficio scolastico per le Marche dichiara che non risultano al momento criticità nell'assicurare il distanziamento sociale nelle sedi scolastiche di competenza della Provincia, visto che sono ancora in corso le verifiche del caso per attuare le eventuali misure necessarie.

AZZOLINA LUCIA Ministro dell'istruzione

16/09/2020