• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/04043 URSO, CALANDRINI, DE BERTOLDI, FAZZOLARI, IANNONE, LA PIETRA, MAFFONI, NASTRI, PETRENGA, RAUTI, ZAFFINI - Al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. - Premesso...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-04043 presentata da ADOLFO URSO
martedì 8 settembre 2020, seduta n.255

URSO, CALANDRINI, DE BERTOLDI, FAZZOLARI, IANNONE, LA PIETRA, MAFFONI, NASTRI, PETRENGA, RAUTI, ZAFFINI - Al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. - Premesso che:

nei giorni scorsi, gli organi di stampa, anche esteri, hanno riportato la denuncia di alcuni esponenti dell'opposizione venezuelana nei confronti del console generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Milano, Gian Carlo Di Martino, accusato di aver scritto un articolo per il quotidiano "aporrea.org", nel quale chiede letteralmente di "mettere una taglia" sulla testa di Julio Borges, già Presidente dell'Assemblea nazionale del Venezuela, di Tomás Guanipa, Segretario di Primero Justicia, uno dei principali partiti d'opposizione, ed Ambasciatore del Governo ad interim del Venezuela in Colombia, e di tutti gli altri esponenti politici definiti dallo stesso "terroristi, fuggiaschi in Colombia";

la denuncia sarebbe stata già trasmessa ufficialmente al Ministro in indirizzo da Mariela Magallanes, deputata dell'opposizione al Governo di Nicolas Maduro;

considerato che:

già in passato il Console Di Martino si è reso protagonista di un episodio di inaudita gravità: in un intervento, pubblicato sullo stesso quotidiano, aveva stilato una sorta lista di proscrizione di parlamentari intenti ad "incoraggiare la violenza e il terrorismo",nella quale figuravano tutti i membri del Parlamento in esilio, tra cui Américo De Grazia e la stessa Mariela Magallanes, arrivati nel dicembre 2019 sul territorio italiano, dopo aver trovato rifugio per quasi un anno nell'Ambasciata d'Italia a Caracas;

non è assolutamente tollerabile che un diplomatico accreditato presso la Repubblica italiana rivolga minacce e intimidazioni nei confronti di esponenti dell'Assemblea nazionale, unico organo riconosciuto come legittimo dalla Repubblica italiana;

sarebbe, pertanto, del tutto opportuno sospendere il riconoscimento diplomatico al Console generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Milano, Gian Carlo Di Martino,

si chiede di sapere quali azioni il Ministro in indirizzo intenda intraprendere nei confronti del console generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Milano, Gian Carlo Di Martino.

(4-04043)