• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/03219 LONARDO, BERARDI, GIRO, CALIGIURI, GIAMMANCO, MESSINA Alfredo, DE SIANO, FLORIS, VITALI, RIZZOTTI, PAPATHEU - Ai Ministri della salute e dell'università e della ricerca. - Premesso che:...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-03219 presentata da ALESSANDRINA LONARDO
martedì 21 aprile 2020, seduta n.208

LONARDO, BERARDI, GIRO, CALIGIURI, GIAMMANCO, MESSINA Alfredo, DE SIANO, FLORIS, VITALI, RIZZOTTI, PAPATHEU - Ai Ministri della salute e dell'università e della ricerca. - Premesso che:

a causa dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 tutte le attività formative, compresi i tirocini, sono sospese e molti psicologi, in attesa di abilitazione, rischiano di non completare il percorso di formazione, propedeutico all'esame di più di 9.000 dottori in psicologia;

questi ultimi, in collaborazione con il consiglio nazionale degli studenti universitari (CNSU), hanno organizzato una petizione per chiedere al Ministero dell'università e della ricerca un cambiamento radicale della riforma dell'esame di Stato, affinché possa essere più simile alle altre figure sanitarie che hanno accesso alla loro professione, attraverso un percorso per l'iscrizione all'albo più flessibile;

chiedono, inoltre, che vengano modificate a lungo termine le modalità per l'esame di Stato, portandolo a sole due prove e proponendo un contributo "tasse d'iscrizione all'esame di stato per psicologi" che sia possibilmente concordato a livello nazionale, per evitare iniquità regionali e disparità fra atenei;

nonostante la professione di psicologo, ai sensi della legge 11 gennaio 2018, n. 3, sia stata ricompresa tra le professioni sanitarie, tale figura non è stata considerata nel decreto-legge "cura Italia", restando esclusa, in particolare, dalla percezione dell'indennità prevista per i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'assicurazione generale obbligatoria (AGO),

si chiede di sapere:

se e quali iniziative i Ministri in indirizzo, per quanto di competenza, ritengano di intraprendere affinché vengano garantiti fluidità e il riconoscimento di un equo accesso alla professione sanitaria di psicologo;

se ritengano di disciplinare, in modo uniforme, l'indizione e l'effettuazione dell'esame di Stato (nelle sessioni di giugno e novembre 2020) per tutti i laureati che stanno svolgendo e che hanno terminato il tirocinio post lauream;

se ritengano, altresì, di modificare la struttura dell'esame di Stato delle sessioni dell'anno corrente in una unica prova orale in versione telematica sul codice deontologico, previa redazione di una relazione finale sull'esperienza di tirocinio;

se ritengano, infine, di rendere valevoli, considerando tutti i tirocini post lauream avviati e conclusi, sanandoli, indipendentemente dalle ore già fatte o rimanenti, in modo da sopperire alle assenze accumulate a causa dei blocchi e delle sospensioni indette a causa dell'epidemia.

(4-03219)