• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/04426 (4-04426)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-04426presentato daDE MARTINI Guidotesto diGiovedì 9 gennaio 2020, seduta n. 285

   DE MARTINI. — Al Ministro dell'interno, al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. — Per sapere – premesso che:

   secondo quanto pubblicato da numerosi quotidiani, in diverse località tra Teulada e Carloforte, sulle coste del Sulcis in Sardegna, solo nella giornata del 3 gennaio 2020 sarebbero sbarcati in modo illegale a bordo di piccole imbarcazioni complessivamente circa un centinaio di immigrati;

   difatti, durante tutta la giornata del 3 gennaio sulle coste del sud della Sardegna gli sbarchi si sono susseguiti senza sosta e il numero degli arrivi irregolari, frazionati ed in piccoli gruppi, sarebbe salito di ora in ora fino a raggiungere la cifra record di un centinaio di immigrati nell'arco di sole 24 ore;

   grazie alle numerose stazioni dislocate sul territorio da parte dei carabinieri, degli agenti del commissariato e dei militari della Guardia di finanza per affrontare lo stato di emergenza, dopo essere stati via via intercettati e dopo le procedure di identificazione, gli immigrati, risultati irregolari, in prevalenza giovani e in buona salute, sarebbero stati tutti trasportati al centro di accoglienza di Monastir;

   secondo quanto dichiarato alle forze dell'ordine, gli immigrati sarebbero tutti partiti dal Nordafrica, sarebbero di nazionalità algerina e sarebbero salpati dalla zona di Annaba che dista circa 250 chilometri dalle coste meridionali della Sardegna;

   nonostante l'impegno delle forze dell'ordine dislocate sul territorio per affrontare l'emergenza che sta investendo il sud della Sardegna, si teme che, visto l'elevato numero degli sbarchi in questi giorni, possano essere sfuggiti all'individuazione altri immigrati e che dunque il numero degli arrivi sia ancora più elevato rispetto a quello accertato;

   il fenomeno degli sbarchi illegali diretti sulle coste meridionali della Sardegna, con arrivi frazionati dall'Algeria, ha registrato a partire dal mese di settembre 2019 un aumento vertiginoso fino a raggiungere in questi ultimi giorni cifre paragonabili solo a quelle registrate nel 2016 e 2017, dopo il drastico calo nel 2018 (-47,68 per cento) fino ad agosto del 2019;

   quanto accaduto negli ultimi giorni nella zona del Sulcis e riportato anche dalla stampa, nonché l'aumento crescente e incontrollato degli sbarchi illegali provenienti dal nord Africa verso le coste meridionali della Sardegna non possono che destare grande preoccupazione, anche per le pesanti ricadute sull'isola in termini negativi sotto i profili della sicurezza e dell'ordine pubblico –:

   quali iniziative i Ministri interrogati, per quanto di competenza, abbiano già assunto o intendano assumere, nel più breve tempo possibile, al fine di contrastare il fenomeno degli sbarchi illegali di immigrati provenienti in maggior parte dall'Algeria e diretti alle coste meridionali della Sardegna e al fine di intensificare i controlli su tutta l'area marittima e terrestre interessata da tale fenomeno.
(4-04426)