• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02305/300    premesso che:     il decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149, ha reso operativo l'Ispettorato nazionale del lavoro, gli ispettori di Inps e Inail, che sono stati...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02305/300presentato daTRIPIEDI Davidetesto diLunedì 23 dicembre 2019, seduta n. 282

   La Camera,
   premesso che:
    il decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149, ha reso operativo l'Ispettorato nazionale del lavoro, gli ispettori di Inps e Inail, che sono stati inglobati in un'unica struttura;
    l'introduzione del ruolo ad esaurimento ad opera del decreto legislativo n. 149 del 2015, con il conseguente blocco delle facoltà assunzionali da parte dell'INPS, sta determinando di fatto, una sempre minore incisività nella lotta all'evasione contributiva, rischiando di minare anche l'autonomia giuridica e funzionale di ciascuno degli enti in parola, nell'esercizio dell'attività ispettiva posta a salvaguardia dell'efficienza, dell'efficacia e della economicità dell'azione amministrativa;
   considerato che la complessità del sistema previdenziale, rende di fondamentale importanza l'inserimento dell'ispettore all'interno della tecnostruttura dell'Inps per comprendere le problematiche ed interpretare i fenomeni evasivi ed elusivi;
    inoltre, in previsione della necessità di consolidare il contrasto all'evasione, all'elusione contributiva ed alla correlata evasione fiscale, nonché in considerazione degli attuali modelli organizzativi degli enti Inps e Inail (la cui attività di vigilanza trae origine dall'analisi documentale delle denunce pervenute agli istituti da parte dei datori di lavoro), oltre alle esigenze riconducibili alle relative attività istituzionali (acquisizione dei contributi ed erogazioni delle prestazioni, nonché dei premi assicurativi), si ritiene che il personale ispettivo impiegato per il contrasto alle citate specifiche violazioni riconducibili alla materia previdenziale e assicurativa debba essere integrato negli organici dei suddetti enti,

impegna il Governo:

   a valutare l'opportunità, con futuri provvedimenti di carattere normativo, di abrogare la previsione legislativa relativa al «ruolo ad esaurimento» per i funzionari di vigilanza Inps, di cui all'articolo 6, comma 3, e articolo 7, comma 1, del decreto legislativo n. 149 del 2015, al fine di ripristinare il profilo permanente del personale ispettivo all'interno dell'Inps così da salvaguardare l'autonomia giuridica e funzionale dello stesso ente nell'esercizio dell'attività ispettiva;
   in ragione delle esigenze tecniche e funzionali dei soggetti coinvolti, nel rispetto dei vincoli di bilancio, a valutare l'opportunità di incrementare attraverso le adeguate risorse finanziarie la dotazione organica di ciascun ente del numero di ispettori necessari.
9/2305/300. (Testo modificato nel corso della seduta) Tripiedi, Costanzo, Invidia, Cubeddu, De Lorenzo, Segneri, Pallini, Ciprini, Davide Aiello, Tucci, Perconti, Amitrano, Cominardi, Villani.