• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02305/423    premesso che:     ad oggi, a Messina, ancora esiste una delle più vecchie baraccopoli del nostro Paese, pesante eredità del devastante terremoto del 1908. Un reticolato di...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02305/423presentato daSIRACUSANO Matildetesto diLunedì 23 dicembre 2019, seduta n. 282

   La Camera,
   premesso che:
    ad oggi, a Messina, ancora esiste una delle più vecchie baraccopoli del nostro Paese, pesante eredità del devastante terremoto del 1908. Un reticolato di baracche e unità abitative «provvisorie», che si è andato estendendo negli anni;
    si tratta di insediamenti dove vivono circa 6.400 persone in situazione di condizioni di estremo degrado. Una vera e propria emergenza igienico sanitaria, sociale e ambientale;
    la situazione socio-sanitaria e ambientale dei citati insediamenti è gravissima: aree fortemente degradate; rifiuti abbandonati sul suolo pubblico; scarichi fognari a cielo aperto; costruzioni precarie e baracche senza i minimi requisiti igienici ed edilizi, spesso con tettoie in cemento-amianto o in lamiera; presenza diffusa di ratti. L'interno delle numerose costruzioni non rispetta i requisiti minimi previsti per gli ambienti abitativi;
    ricordiamo che proprio a causa della gravissima situazione, il sindaco di Messina, Cateno De Luca, aveva emanato l'ordinanza contingibile e urgente n. 163 del 6 agosto 2018, per lo sgombero e la demolizione di tutte le strutture abitative che insistono negli ambiti di risanamento già individuati; non sono più procrastinabili gli interventi di riqualificazione e bonifica dei medesimi insediamenti,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di prevedere, per quanto di competenza e di concerto con gli enti territoriali, l'adozione di opportune iniziative anche attraverso lo stanziamento di adeguate risorse finanziarie, volte ad accelerare un piano di risanamento, finalizzato alla bonifica e riqualificazione ambientale, nonché demolizione degli alloggi malsani ed impropri, esistenti nella cerchia urbana della città e nei relativi ambiti territoriali di risanamento già individuati, nonché per la costruzione o l'acquisto degli alloggi popolari destinati a sostituire le suddette abitazioni demolite.
9/2305/423. (Testo modificato nel corso della seduta) Siracusano.