• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/01638/017 in sede di esame del disegno di legge recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/1638/17 presentato da PAOLO SAVIANE
martedì 17 dicembre 2019, seduta n. 176

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili", premesso che:
valutato positivamente l'articolo 13-bis del provvedimento, introdotto nel corso dell'esame in sede referente dalla Commissione di merito, che introduce nuovi criteri per gli investimenti destinati ai piani di risparmio a lungo termine (PIR) costituiti a decorrere dal lo gennaio 2020 e dispone la non applicabilità agli enti di previdenza obbligatoria e complementare delle disposizioni relative all'imicità dei PIR;
ricordato che negli ultimi anni abbiamo assistito alla nascita di un altrettanto importante strumento finanziario destinato a supportare le piccole e medie imprese: gli European Long Term Investments Funds (ELTIF);
ritenuto che, dinanzi al bisogno delle nostre PMI e Startup di fonti di finanza alternative al canale bancario, gli Eltif possono portare alla costituzione di tanti fondi di medie dimensioni focalizzati sull'investimento illiquido in PMI e Startup;
ritenuto, altresì, che il combinato normativo che ripristina la funzionalità dei PIR con la finalizzazione di quella relativa agli ELTIF, consentirebbe di raggiungere un quadro normativo coerente con gli obiettivi delle iniziative di Finanza per la Crescita, volto, appunto, allo sviluppo di mercati dei capitali per le imprese, con particolare riguardo a quelle di dimensioni più contenute che hanno maggiore difficoltà ad attirare i grandi investitori internazionali;
evidenziato anche che con gli IME (investment manager exemption) l'Italia potrebbe attrarre capitali, talenti e gettito nel campo della Finanza, Entrambe, ELTIF e IME, sarebbero misure cruciali per rendere i nostri territori sempre più competitivi e attrattivi soprattutto ora che la Brexit si sta concretizzando,
impegna il Governo:
ad adottare iniziative normative volte sia a stabilizzare le agevolazioni fiscali sugli ELTIF, previste nel cosiddetto Decreto Crescita in via sperimentale per il solo 2020, rendendole stabili per gli anni a venire, che a completare la disciplina dei "neo residenti" ("investment manager"), al fine di fornire certezza relativamente alle conseguenze fiscali in capo ai fondi di investimento "e quindi agli investitori esteri che vi investono - ed al contempo chiarire che il reddito d'impresa derivante dall1 attività di gestione - quindi il reddito d'impresa che l'asset manager ritrae dalla gestione del fondo" sia tassato in Italia, se e nella misura in cui derivi da attività svolte in Italia.
(numerazione resoconto Senato G13-bis.100)
(9/1638/17)
Saviane, Montani, Siri, Bagnai