• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03272 (5-03272)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Giovedì 12 dicembre 2019
nell'allegato al bollettino in Commissione IV (Difesa)
5-03272

  Ritengo opportuno effettuare preliminarmente una sintetica ricostruzione dei fatti.
  In data 30 settembre 2015 il Comandante del Reparto Comando e Supporti Tattici «Tridentina» pro tempore stipulava un contratto di permuta di servizi, con la Ditta evidenziata nell'atto, avente ad oggetto la «Custodia temporanea presso aree scoperte e locali della caserma Tonolini di mezzi e materiali di proprietà della società ELIMAST s.r.l.».
  Il contratto tra le parti veniva rinnovato, con pari oggetto, negli anni 2016, 2017, 2018 e quest'ultimo fino al 30 ottobre 2019.
  In vista della scadenza contrattuale fissata per il 30 ottobre 2019, il Comandante del Reparto Comando e Supporti Tattici «Tridentina» inviava una comunicazione scritta alla Ditta, in data 6 settembre 2019, con cui, tra gli altri aspetti, si comunicava la cessazione del contratto di permuta alla data di scadenza contrattualmente fissata.
  In data 24 ottobre 2019 la Società inviava una comunicazione con cui chiedeva di prorogare il contratto di permuta per ulteriori sei mesi.
  L'amministrazione militare, a tale missiva, con successiva lettera del 25 ottobre 2019, ribadiva la volontà di cessazione del contratto alla scadenza del contratto di permuta.
  Nel merito dei quesiti posti, nel ribadire che il contratto regolava servizi reciproci tra le parti, si evidenzia che la cessazione del contratto di permuta con la società in argomento, con particolare riferimento al servizio di elisoccorso, non determina alcun variazione nella capacità operativa della base, in quanto la Caserma «Tonolini» è dotata di piazzali idonei al decollo e all'atterraggio degli elicotteri, utilizzati dai velivoli militari, dal soccorso alpino e dal 118, anche durante le ore notturne.
  Tali ultime attività di soccorso potranno continuare regolarmente, anche in emergenza, senza soluzione di continuità.