• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03287 (5-03287)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-03287presentato daSERRACCHIANI Deboratesto diGiovedì 12 dicembre 2019, seduta n. 277

   SERRACCHIANI, GRIBAUDO, CARLA CANTONE, LEPRI, MURA, SOVERINI e VISCOMI. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. — Per sapere – premesso che:

   dal confronto tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti del gruppo Margherita Distribuzioni, la denominazione sociale che ha messo insieme per conto di Conad tutta la rete ex Sma e Auchan, emergono elementi preoccupanti e contraddittori rispetto alle prospettive occupazionali dei punti vendita presenti sul territorio nazionale;

   sembrerebbero previsti addirittura 6.000 esuberi complessivi, di cui circa 2.500 riferiti ai punti vendita già passati in Conad — attualmente «congelati» e in attesa di verifica — e altri, circa 3.000, tra sede, logistica, ipermercati e punti vendita che non passano a Conad;

   alla luce di tal indicazioni sono già state annunciate altre giornate di sciopero e di mobilitazione dei dipendenti della suddetta rete di vendita;

   ulteriore elemento di incertezza nella trattativa sindacale è rappresentato dall'eventuale esito della fase istruttoria avviata dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato sull'acquisizione in questione e che dovrebbe concludersi il 20 gennaio 2020;

   il gruppo Conad avrebbe dichiarato che alla fine saranno pochi i negozi sui quali ci potranno essere problemi occupazionali;

   il confronto sindacale si protrae già da diverso tempo senza che siano ancora emersi impegni precisi e soluzioni per la salvaguardia occupazionale dei dipendenti coinvolti;

   le organizzazioni sindacali sono consapevoli della necessità di una profonda riorganizzazione della rete Auchan e Sma, ma non a costo di scaricarne i costi sulle lavoratrici e sui lavoratori;

   la prospettiva della chiusura di numerosi punti vendita e una riduzione dell'occupazione nei termini prospettati rappresenterebbero un vero e proprio terremoto sociale, di cui l'azienda non può certo lavarsi le mani –:

   quali urgenti iniziative di competenza intenda adottare al fine di favorire un'accelerazione della trattativa tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti del gruppo Margherita Distribuzione, scongiurando, per quanto di competenza, che il processo di riorganizzazione della rete Auchan e Sma si tramuti in un ulteriore drammatico taglio dell'occupazione.
(5-03287)