• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03290 (5-03290)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-03290presentato daCENNI Susannatesto diGiovedì 12 dicembre 2019, seduta n. 277

   CENNI. — Al Ministro della difesa, al Ministro dell'interno, al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   nel mese di novembre 2011 viene bandito il concorso per il reclutamento di 400 ispettori del Corpo forestale dello Stato a distanza di parecchi anni dall'ultima selezione per l'identico profilo;

   il 29 luglio 2014 viene pubblicata la graduatoria dalla quale, oltre ai vincitori, risultano idonei 507 aspiranti, che hanno concluso positivamente tutte le prove, complessivamente durate 3 anni e che aspettano quindi da tempo una assunzione;

   va sottolineato in questo contesto che il Corpo forestale dello Stato ha sempre assunto nel corso degli anni tutti gli idonei presenti nelle proprie graduatorie;

   il decreto legislativo n. 177 del 2016 ha sancito lo scioglimento del Corpo forestale dello Stato, accorpandolo nell'Arma dei Carabinieri;

   la legge n. 125 del 2013 sancisce che, per le amministrazioni pubbliche, l'avvio di nuove procedure concorsuali sia subordinato alla verifica dell'assenza, nella stessa amministrazione, di idonei collocati nelle proprie graduatorie vigenti ed approvate a partire dal 1° gennaio 2007, qualora queste ultime comprendano personale con caratteristiche sovrapponibili a quello che si intenda reclutare;

   la citata graduatoria dei 400 ispettori del Corpo forestale dello Stato è stata vigente fino al 30 settembre 2019;

   nonostante ciò l'Arma dei Carabinieri, assorbendo il Corpo forestale dello Stato, ha assunto, con il grado di maresciallo, i vincitori del concorso per 400 ispettori, non attingendo però successivamente dalla graduatoria degli idonei nelle successive integrazioni di organico;

   l'Arma dei Carabinieri e le altre Forze armate in questi anni hanno comunque attivato assunzioni tra altri idonei di ulteriori concorsi svolti anche prima del 2014;

   con la legge n. 145 del 2018 sono state previste 20 mila assunzioni riguardanti le autorità di pubblica sicurezza (e quindi anche l'Arma dei Carabinieri);

   con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 4 settembre 2019 sono state autorizzate tali assunzioni in favore della Guardia di finanza, della polizia di Stato, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, della polizia penitenziaria e dell'Arma dei Carabinieri;

   risulta evidente che in tali assunzioni possano rientrare, secondo la normativa vigente, anche gli idonei presenti nella citata graduatoria dei 400 ispettori del Corpo forestale dello Stato in quel momento vigente –:

   se i Ministri interrogati non ritengano di assumere iniziative affinché agli idonei del citato concorso per 400 ispettori del Corpo forestale dello Stato sia assicurato un trattamento in linea con la normativa vigente in materia e affinché i diritti di tali individui vengano pienamente rispettati.
(5-03290)