• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02267/148    premesso che:     l'articolo 1-ter, introdotto dal Senato, istituisce un fondo denominato «Programma #iosonoAmbiente», con una dotazione di 2 milioni di euro per ciascuno...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02267/148presentato daCAPITANIO Massimilianotesto diMartedì 10 dicembre 2019, seduta n. 275

   La Camera,
   premesso che:
    l'articolo 1-ter, introdotto dal Senato, istituisce un fondo denominato «Programma #iosonoAmbiente», con una dotazione di 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022, finalizzato ad avviare campagne di informazione, formazione e sensibilizzazione sulle questioni ambientali nelle scuole di ogni ordine e grado. L'oggetto di tali campagne nelle scuole è l'informazione, la formazione e la sensibilizzazione su questioni ambientali, con particolare riguardo agli strumenti e alle azioni di contrasto, mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici;
    la legge 20 agosto 2019 n. 92 prevede l'introduzione dell'insegnamento scolastico dell'educazione civica; a legge promossa dal gruppo Lega Salvini premier e poi condivisa in Commissione da tutte le forze politiche rispondeva in particolare all'urgenza di affrontare i temi dell'educazione alla legalità e alla cittadinanza digitale, colmando un vuoto formativo e soprattutto introducendo voto in pagella, monte ore e valutazione in sede di esame;
    in particolare in base all'articolo 2 della citata legge «a decorrere dal 1o settembre del primo anno scolastico successivo all'entrata in vigore della presente legge, nel primo e nel secondo ciclo di istruzione è istituito l'insegnamento trasversale dell'educazione civica, che sviluppa la conoscenza e la comprensione delle strutture e dei profili sociali, economici, giuridici, civici e ambientali della società. Iniziative di sensibilizzazione alla cittadinanza responsabile sono avviate dalla scuola dell'infanzia»;
    il Ministro dell'istruzione ha deciso di non avviare la sperimentazione già nel corso di quest'anno scolastico ma di rinviare tutto all'anno scolastico 2020-2021,

impegna il Governo

ad adottare ogni utile iniziativa per non ritardare ulteriormente l'introduzione di questa fondamentale legge, sostenendo tutte le iniziative utile ad avviare una fase sperimentare prima dell'entrata in vigore della normativa.
9/2267/148. Capitanio, Badole, Benvenuto, D'Eramo, Gobbato, Lucchini, Parolo, Raffaelli, Valbusa, Vallotto.