• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/02597 DE VECCHIS, RUFA - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Premesso che: l'articolo 26-quinquies, comma 1, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-02597 presentata da WILLIAM DE VECCHIS
lunedì 9 dicembre 2019, seduta n.171

DE VECCHIS, RUFA - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Premesso che:

l'articolo 26-quinquies, comma 1, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, stabilisce che tutti i lavoratori dell'ENAV SpA, per i quali viene meno il titolo abilitante allo svolgimento della specifica attività lavorativa per raggiunti limiti di età, conseguono il diritto al trattamento pensionistico di vecchiaia al raggiungimento del requisito anagrafico di 60 anni;

l'articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 149, prevede che ai fini del conseguimento dell'età pensionabile ai dipendenti dell'ENAV, in possesso di un'anzianità contributiva inferiore a 18 anni alla data del 31 dicembre 1995, è consentito aggiungere alla propria età anagrafica, per un massimo di 5 anni, un anno ogni 5 anni interi di servizio effettivo complessivamente prestato; il requisito dei 5 anni interi è elevato a 7 anni interi per i profili professionali di cui all'articolo 5, comma 1, lettera b), della legge 7 agosto 1990, n. 248;

considerato che:

per quanto consta agli interroganti, nonostante ENAV SpA abbia risolto, in applicazione del citato articolo 26-quinquies, comma 1, del decreto-legge n. 4 del 2019, il rapporto di lavoro con i propri dipendenti che avevano raggiunto i requisiti previsti, gli stessi dipendenti non hanno, ad oggi, avuto ancora riscontro dagli uffici INPS di competenza, per i quali le pratiche risultano ancora in lavorazione;

non risulta emanata alcuna circolare applicativa INPS per interpretare le disposizioni normative richiamate;

sempre per quanto consta agli interroganti, dall'analisi di alcune deliberazioni dell'assegno pensionistico di dipendenti messi in quiescenza negli anni scorsi, appartenenti al personale cosiddetto ex INPDAP, si evince la mancata applicazione dei benefici in materia di rivalutazione dei coefficienti di trasformazione previsti dall'articolo 1, commi 6 e 20, della legge 8 agosto 1995, n. 335, derivanti dall'applicazione del richiamato articolo 1, comma 3, del decreto legislativo n. 149 del 1997,

si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo non ritenga opportuno adoperarsi, nell'ambito delle proprie competenze, affinché si possa dare certezza della corretta applicazione della normativa in vigore per la messa in quiescenza del personale operativo di ENAV SpA, sia in termini di diritto all'assegno pensionistico al compimento del sessantesimo anno di età, sia di applicazione dei cosiddetti coefficienti di trasformazione.

(4-02597)