• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/04271 (4-04271)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-04271presentato daCAVANDOLI Lauratesto diVenerdì 6 dicembre 2019, seduta n. 273

   CAVANDOLI e TOMBOLATO. — Al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   da qualche tempo si paventa l'ipotesi della cancellazione dell'ufficio di polizia di frontiera presso l'aeroporto Giuseppe Verdi di Parma, in un momento di importante rilancio dell'infrastruttura, tra investimenti e imminente allungamento della pista, soprattutto alla vigilia dell'inizio dell'anno 2020 in cui Parma sarà la capitale italiana della cultura;

   tale scelta di rimozione è, a parere degli interroganti, palesemente contraddittoria rispetto agli sforzi che la città sta facendo per offrire a visitatori e turisti servizi più efficienti e rispetto anche e soprattutto ai benefici finora raggiunti in termini di maggior controllo e sicurezza del territorio, conseguenti alla costante opera di prevenzione e repressione di reati compiuta dalle forze dell'ordine e all'incremento delle forze dell'ordine medesime attuato dal precedente Ministro dell'interno, Matteo Salvini;

   nei giorni scorsi, stanti le notizie di stampa, si è tenuto al Viminale un incontro con il sindaco Federico Pizzarotti, l'assessore alla sicurezza Cristiano Casa e il prefetto di Parma Giuseppe Forlani, in occasione del quale il Ministro interrogato ha fornito chiare risposte sull'invio di ulteriori unità di forze di polizia corrispondenti al piano predisposto dell'ex Ministro Salvini, così prestando involontariamente il fianco a rivendicazioni a mezzo stampa da parte di alcuni che le hanno attribuito meriti altrui, ma non ha dato alcuna assicurazione in merito alla permanenza dell'ufficio di polizia di frontiera in aeroporto, limitandosi a un più vago impegno a tenere in evidenza la questione sollevata –:

   se non intenda chiarire, in tempi brevi, gli intendimenti in merito al mantenimento dell'ufficio di polizia di frontiera presso l'aeroporto Giuseppe Verdi di Parma soprattutto in previsione dell'avvio dell'anno 2020 che vedrà Parma come città Capitale della cultura.
(4-04271)