• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02220-AR/1 ...    premesso che:     l'articolo 40 è volto ad escludere la Società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI) e la Società Equitalia Giustizia S.p.A. dall'applicazione di...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02220-AR/151presentato daBORDONALI Simonatesto diGiovedì 5 dicembre 2019, seduta n. 272

   La Camera,
   premesso che:
    l'articolo 40 è volto ad escludere la Società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI) e la Società Equitalia Giustizia S.p.A. dall'applicazione di determinati vincoli ed obblighi in materia di contenimento della spesa pubblica, vigenti per le pubbliche amministrazioni;
    la norma prevede al primo comma che a Rete ferroviaria italiana S.p.A. (RFI), non vengano applicati i vincoli 6 gli obblighi in materia di contenimento della spesa pubblica previsti dalla legge a carico dei soggetti inclusi nell'elenco ISTAT delle amministrazioni pubbliche;
    l'esclusione dai vincoli avrebbe la finalità, indicata dalla norma, di assicurare il pieno ed efficace svolgimento delle attività funzionali al raggiungimento degli obiettivi istituzionali e societari attribuiti alla società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.;
    RFI è una società per azioni, posseduta al 100 per cento da Ferrovie dello Stato, cui è affidato il ruolo di gestore dell'infrastruttura ferroviaria (linee, stazioni, impianti);
    la configurabilità della natura di organismo di diritto pubblico va valutata, come noto, alla stregua dell'articolo 3, comma 26, del decreto legislativo n. 163 del 2006, che richiede, ai fini del riconoscimento di tale qualifica, il possesso cumulativo di tre requisiti: i) personalità giuridica; ii) essere istituita per soddisfare esigenze di interesse generale non aventi carattere industriale o commerciale; iii) dominanza pubblica, ovvero, alternativamente, attività finanziata in modo maggioritario dallo Stato, dagli enti territoriali o da altri organismi di diritto pubblico, gestione sottoposta al controllo di tali soggetti, organismi di amministrazione, direzione o vigilanza costituiti in misura non inferiore alla metà da componenti designati dai medesimi soggetti;
    RFI società di capitali posseduta in modo totalitario da Ferrovie dello Stato, a sua volta interamente partecipata dal Ministero dell'economia e delle finanze e riconosciuta dalla giurisprudenza come organismo di diritto pubblico (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, 23 luglio 2004);
    il fenomeno delle Società Pubbliche, introdotto per la prima volta in Italia verso la fine del XIX secolo e sviluppatosi ampiamente negli anni ’60, ha incontrato un significativo ridimensionamento con le privatizzazioni degli anni ’90, ma la ratio che aveva ispirato la loro istituzione continuò a creare opinioni contrastanti sul futuro delle stesse;
    il ruolo e le funzioni delle società partecipate dalle amministrazioni pubbliche, particolarmente diffuse nel comparto delle amministrazioni locali, è stato nel corso del tempo oggetto di numerosi interventi finalizzati alla razionalizzazione del settore, sia per aumentarne la trasparenza che per ridurne il numero, anche allo scopo di un contenimento della relativa spesa;
    al fine di superare la frammentarietà del quadro normativo e di pervenire ad una ricomposizione della disciplina delle società a partecipazione pubblica è stata emanata nel 2015 una delega (articolo 18 della legge n. 124 del 2015) per il riordino della normativa delle partecipazioni societarie delle pubbliche amministrazioni;
    il miglioramento dei meccanismi di controllo quantitativo e qualitativo della spesa pubblica ha costituito uno dei principali obiettivi di politica economica dell'ultimo decennio, in cui il controllo della spesa è venuto a costituire un importante strumento per il reperimento di risorse pubbliche, anche ai fini del rilancio della crescita del Paese;
    come noto in ordine alle misure di contenimento delle spese attualmente gravanti sulle pubbliche amministrazioni, nel corso degli ultimi anni si sono stratificati numerosi interventi normativi volti sia al contenimento della spesa pubblica che ad una sua progressiva riqualificazione in particolare con riferimento alle spese per organi collegiali ed altri organismi, nonché per i costi di personale,

impegna il Governo

a valutare gli effetti applicativi delle disposizioni in premessa al fine di non escludere gli organi collegiali di Rete Ferroviari Italiana dai vincoli e gli obblighi in materia di contenimento della spesa pubblica previsti dalla legge.
9/2220-AR/151. Bordonali, Iezzi, Cavandoli, Covolo, Gusmeroli.