• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02222-A/061    premesso che:     il decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, recante misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02222-A/061presentato daTOMBOLATO Giovanni Battistatesto diLunedì 2 dicembre 2019, seduta n. 269

   La Camera,
   premesso che:
    il decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, recante misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti autorizza il MIUR, entro il 2019, a bandire una procedura straordinaria per titoli ed esami per docenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado;
    durante l'esame in sede referente è stato aggiunto l'articolo 1-ter che prevede «Disposizioni in materia di didattica digitale e programmazione informatica»;
    la norma apre un nuovo corso per l'istruzione del nostri giovani e per la formazione dei nostri insegnanti i quali, usufruendo di corsi di formazione ad hoc in vista soprattutto delle prossime assunzioni nella scuola italiana, con concorsi ordinari e straordinari, acquisiranno le competenze digitali e appunto il coding;
    si tratta di una vera e propria rivoluzione mirata a superare la criticità all'approccio del digital e a favorire l'innovazione didattica e metodologica per una scuola che alleni al futuro e sia sempre più competitiva con le realtà internazionali;
    già nel 2008 il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca aveva elaborato e proposto un'azione di sistema con il Piano nazionale per la scuola digitale (PNSD);
    nel novembre 2018 11 MIUR ha stanziato 35 milioni per la scuola digitale, mettendo la nostra scuola nelle condizioni di accogliere il cambiamento e governarlo, sfruttando e valorizzando il contributo delle nuove tecnologie, finanziando anche la formazione dei docenti. Di questi sono stati stanziati oltre 22 milioni per gli ambienti didattici innovativi che sono fondamentali per incidere sulla didattica al fine di finanziare la progettazione e creazione di ambienti di apprendimento capaci di integrare nella didattica l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia;
    la scuola italiana, da oggi, deve favorire l'istruzione, l'apprendimento, non solo attraverso i libri ma anche con le App, con la realtà virtuale e con il coding,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di prevedere finanziamenti strutturali per la didattica digitale, per gli ambienti di didattica innovativa e la programmazione informatica, al fine di favorire l'innovazione didattica e metodologica per una scuola che alleni al futuro e sia sempre più competitiva con le realtà internazionali.
9/2222-A/61. Tombolato, Cavandoli.