• Testo RISOLUZIONE IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.7/00383 (7-00383) «Delmastro Delle Vedove».



Atto Camera

Risoluzione in commissione 7-00383presentato daDELMASTRO DELLE VEDOVE Andreatesto diLunedì 2 dicembre 2019, seduta n. 269

   La III Commissione,

   premesso che:

    Italia e Taiwan desiderano addivenire ad una cooperazione più stretta ed effettiva, al fine di migliorare le relazioni politiche, culturali e commerciali tra le due nazioni;

    il miglior investimento sul futuro è quello sui giovani, cittadini del domani. Lo Stato ha il dovere di favorire la crescita personale e l'emancipazione dei giovani, anche attraverso periodi di soggiorno all'estero;

    per favorire la cultura dello scambio, appare necessario costituire un Programma di vacanze lavorative che consenta ai giovani italiani e taiwanesi di sperimentare la convivenza con nuove culture, nuovi lavori e nuovi stili di vita;

    obiettivo del Programma di vacanze lavorative è quello di facilitare lo svolgimento di periodi di vacanza nella nazione ospitante durante i quali i giovani dell'altra nazione partner del progetto possano avere la possibilità di trovare un lavoro pagato al fine di procurarsi risorse finanziare per sostenersi nel corso del proprio soggiorno;

    ciascun giovane potrà beneficiare di questo programma di scambio solo una volta;

    i giovani che intendono partecipare al Programma di vacanze lavorative dovranno rispettare i requisiti previsti attraverso un apposito accordo tra Italia e Taiwan e dovranno inviare la propria richiesta alle autorità nazionali designate per l'implementazione di tale programma;

    i giovani che intendono partecipare al programma di scambio dovranno rispettare i seguenti requisiti minimi:

     a) soddisfare i criteri di eligibilità previsti dalle rispettive legislazioni sull'immigrazione;

     b) avere un'età compresa tra i 18 e 30 anni alla data di invio della domanda;

     c) non avere persone finanziariamente a proprio carico;

     d) non avere beneficiato in precedenza di questo programma;

     e) possedere un passaporto rilasciato dalle rispettive autorità competenti in corso di validità per l'intera durata del programma;

     f) essere in possesso di un biglietto di ritorno valido verso la propria nazione d'origine;

     g) avere risorse finanziarie sufficienti per provvedere ai propri bisogni dall'inizio del proprio soggiorno. Tale soglia sarà determinata in fase di accordo da ciascun firmatario;

     h) aver sottoscritto una polizza assicurativa onnicomprensiva che copra tutti i rischi per il periodo per il quale sono autorizzati a soggiornare nella nazione ospitante. Tale polizza dovrà fornire copertura per gli infortuni sul lavoro e per le questioni mediche, inclusi i costi medici, di ospitalizzazione e rimpatrio, per l'intera durata del soggiorno;

     i) essere in possesso di un certificato medico comprovante l'assenza di malattie o infermità che possano danneggiare la salute pubblica, l'ordine pubblico o la sicurezza della nazione ospitante;

     l) produrre un certificato di buona condotta;

     m) provare che lo scopo primario del viaggio è fare una vacanza e che il lavoro è solo un obiettivo secondario, non la ragione principale della loro visita;

     n) avere una conoscenza sufficiente della lingua inglese o di una delle lingue nazionali delle nazioni firmatarie;

     o) pagare le tasse richieste;

     p) essere residente in una delle nazioni firmatarie alla data della domanda;

    ogni nazione firmataria acconsentirà che partecipanti al programma entrino nella propria giurisdizione attraverso un visto che consenta ingressi multipli. Il visto sarà valido per un periodo di massimo 12 mesi e la durata del soggiorno non può essere mai superiore a tale limite. Lo scopo del loro soggiorno non può essere soggetto a nessun cambiamento nel corso di questo periodo;

    i beneficiari di questo programma dovranno rispettare gli obblighi previsti dalle rispettive legislazioni in materia di anagrafe dei residenti, ivi compresa la possibilità di circolare nei territori degli Stati membri dell'area Schengen, in accordo con la regolamentazione dell'area Schengen;

    i beneficiari di questo programma saranno esonerati dall'obbligo di possedere un permesso di lavoro per esercitare un'attività come lavoratore dipendente. A loro sarà concesso di sottoscrivere contratti temporanei di lavoro e non potranno essere impiegati da ciascun datore di lavoro per più di sei mesi;

    i rapporti di lavoro saranno sottoscritti nel pieno rispetto della legislazione vigente nella giurisdizione ospitante, in particolare quella concernente la pratica delle professioni regolamentate o per cui è prevista l'iscrizione ad un albo;

    i partecipanti saranno trattati allo stesso modo dei cittadini della giurisdizione ospitante al fine dell'applicazione delle leggi vigenti;

    nei rapporti di lavoro sottoscritti nell'ambito del suddetto programma, sono applicate le leggi e le regolamentazioni della giurisdizione ospitante riguardanti i termini e le condizioni di lavoro, la paga, la sicurezza e l'igiene sul posto di lavoro, le prescrizioni di sicurezza sociale;

    ciascun firmatario potrà rifiutarsi di approvare qualsiasi domanda di partecipazione ricevuta. Ogni firmatario potrà, in accordo con la propria legislazione, negare l'ingresso o provvedere all'espulsione dei partecipanti considerati indesiderati;

    le nazioni firmatarie determineranno, annualmente, il numero massimo di giovani che possono essere autorizzati a beneficiare del programma,

impegna il Governo

a segnalare all'ufficio di rappresentanza di Taipei l'intendimento di istituire un Programma di vacanze lavorative che contenga, nei requisiti, quanto esposto in premessa.
(7-00383) «Delmastro Delle Vedove».