• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02211-A/039     con circolare 24 novembre 2015, n. 90178 della DGIAI del Ministero dello sviluppo economico, è stata data attuazione all'intervento per la concessione di agevolazioni, sotto forma di...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02211-A/039presentato daGOLINELLI Guglielmotesto diGiovedì 28 novembre 2019, seduta n. 268

   La Camera,
    con circolare 24 novembre 2015, n. 90178 della DGIAI del Ministero dello sviluppo economico, è stata data attuazione all'intervento per la concessione di agevolazioni, sotto forma di esenzioni fiscali, a favore delle microimprese localizzate nella Zona franca urbana istituita, ai sensi dell'articolo 12 del decreto-legge n. 78/2015, nei territori dell'Emilia colpiti dall'alluvione del 17 gennaio 2014 e nei comuni colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012;
    inoltre, con circolare 23 febbraio 2016, n. 16076 della stessa DGIAI, sono state apportate modifiche finalizzate ad introdurre semplificazioni per la determinazione del reddito esente e a chiarire aspetti relativi alle modalità di recupero delle imposte;
    con decreto direttoriale 12 aprile 2016 è stato approvato l'elenco delle imprese ammesse alle agevolazioni, per un importo complessivo pari all'intera dotazione di 39,2 milioni di euro;
    l'articolo 14 del decreto-legge 244/2016, recante la Proroga e definizione di termini, ha successivamente esteso la fruibilità delle esenzioni fiscali anche ai periodi di imposta 2017,2018 e 2019;
    per la Zona franca urbana Emilia, si è registrato un calo crescente delle fruizioni annue: si è passati da 14 milioni di euro nel 2016, a 4,6 milioni di euro nel 2017, a 1,5 milioni di euro nel 2018, a 177 mila euro fino ad agosto 2019, per un totale di circa 20 milioni di euro;
    dunque, allo stato attuale, rispetto alla dotazione finanziaria, non sono state fruite risorse da parte delle imprese per circa 19 milioni di euro;
    considerando che l'ultimo periodo di imposta previsto è il 2019, occorre dare tempo alle imprese di fruire delle agevolazioni per tutto l'anno 2020. È tuttavia improbabile che si usufruisca dell'intera dotazione,

impegna il Governo

a valutare, anche mediante l'apertura di un nuovo bando nella stessa Zona franca urbana Emilia, le possibili soluzioni tecnicamente percorribili al fine di riutilizzare le risorse non fruite nel territorio emiliano.
9/2211-A/39. (Testo modificato nel corso della seduta).  Golinelli, Cavandoli, Cestari, Morrone, Murelli, Piastra, Raffaelli, Tomasi, Tombolato, Tonelli, Vinci, Patassini.