• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02211-A/041    premesso che:     il provvedimento in esame introduce misure urgenti volte a garantire la continuità e l'efficacia delle attività mirate alle ricostruzioni in corso nei...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02211-A/041presentato daBIGNAMI Galeazzotesto diGiovedì 28 novembre 2019, seduta n. 268

   La Camera,
   premesso che:
    il provvedimento in esame introduce misure urgenti volte a garantire la continuità e l'efficacia delle attività mirate alle ricostruzioni in corso nei territori colpiti dagli eventi sismici, il superamento della situazione emergenziale e il conseguente ripristino di condizioni di normalità, ad accelerare le procedure per la realizzazione degli interventi funzionali a superare la fase dell'emergenza, a garantire condizioni socio-abitative adeguate alle popolazioni interessate e ad assicurare la realizzazione degli interventi per la riparazione e la ricostruzione degli edifici pubblici e privati;
    pertanto tra le priorità del provvedimento dovrebbe individuarsi lo snellimento delle procedure burocratiche in capo ai comuni, – segnatamente quelli di piccole e medie dimensioni dove la penuria di personale e le incombenze legate all'emergenza rendono di fatto complesso l'adempimento ordinario delle procedure di acquisizione di beni e servizi – al fine di razionalizzare e accelerare gli esiti delle medesime;
    sarebbe pertanto auspicabile il superamento dell'obbligo in capo ai comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti di ricorrere alla stazione unica appaltante e alla nomina del responsabile unico del procedimento nello svolgimento delle procedure di appalto: una misura che andrebbe ad agevolare le procedure correlate alla gestione dell'emergenza e alle attività connesse garantendo una ottimizzazione dei tempi ed il ripristino di condizioni di normalità e di superamento della fase emergenziale,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità per i comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti rientranti nei cratere di derogare all'obbligo di ricorrere alla stazione unica appaltante e alla nomina del responsabile unico del procedimento nello svolgimento delle procedure di appalto.
9/2211-A/41. Bignami, Trancassini, Lollobrigida, Meloni, Prisco.