• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03174 (5-03174)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-03174presentato daDEIDDA Salvatoretesto diMercoledì 20 novembre 2019, seduta n. 263

   DEIDDA, FERRO e GALANTINO. — Al Ministro della difesa. — Per sapere – premesso che:

   l'articolo 330, commi 2 e 3, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 recante il «Codice dell'ordinamento militare», dispone che lo Stato corrisponda un contributo annuale alle regioni nelle quali le esigenze militari, compresi i particolari tipi di insediamento, incidono maggiormente sull'uso del territorio e sui programmi di sviluppo economico e sociale: risorse che gli enti locali devono destinare alla realizzazione di opere pubbliche e servizi sociali;

   le regioni che beneficiano di tale contributo sono individuate ogni quinquennio con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, sentito il Ministro della difesa. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 7 agosto 2017 sono state individuate le regioni maggiormente interessate dai vincoli e dalle attività militari e sono stati disposti da ultimo i criteri e le modalità di ripartizione del citato contributo fra le singole regioni;

   la percentuale di riparto tra le regioni è stata determinata con riferimento all'incidenza dei vincoli nei rispettivi ambiti territoriali, così come definiti nel decreto interministeriale in data 4 maggio 2017, con il quale il Ministro della difesa e il Ministro dell'economia e delle finanze hanno confermato, anche per il quinquennio in esame, i parametri già precedentemente adottati;

   i suindicati atti sono intervenuti con notevole ritardo, ad oltre tre anni dalla conclusione del quinquennio 2010-2014 e, ad oggi, con riferimento ai trasferimenti disposti dal Governo alla regione Sardegna a quanto consta agli interroganti risulterebbero accertati, per il quinquennio 2015/2020, con riferimento alle annualità 2015, 2016, 2017 e 2018, circa 4,88 milioni di euro;

   avuto riguardo alle risorse relative al periodo 2010-2014, determinate in circa 7,18 milioni di euro, le stesse sono in fase di reiscrizione nel bilancio in quanto risultate, nel frattempo, perente e, da informazioni ricevute dal competente Ministero, le stesse dovrebbero essere trasferite alla regione Sardegna in tempi brevi –:

   quali iniziative intenda assumere, per quanto di competenza, al fine di pervenire tempestivamente, alla reiscrizione in bilancio delle somme relative alle citate annualità risultate in perenzione, con conseguente, celere trasferimento alla regione Sardegna degli importi dovuti a saldo per le medesime annualità.
(5-03174)