• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/01237 MALAN - Al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. - Premesso che a quanto risulta all'interrogante: il 15 novembre 2019, oltre 133 città di tutte le 31...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-01237 presentata da LUCIO MALAN
martedì 19 novembre 2019, seduta n.166

MALAN - Al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. - Premesso che a quanto risulta all'interrogante:

il 15 novembre 2019, oltre 133 città di tutte le 31 province dell'Iran sono state teatro di proteste che hanno preso lo spunto dalla triplicazione dei prezzi della benzina;

tra gli slogan prevalenti: "Abbasso Rouhani", "Abbasso Khamenei", "Abbasso la dittatura", "Non ci fermeremo finché non avremo i nostri diritti"; si ha notizia che le milizie dei guardiani della rivoluzione, detti pasdaran, hanno aperto il fuoco su manifestanti, causando diverse decine di vittime;

secondo notizie fornite dai Mojahedin del Popolo (PMOI / MEK), circa 200 manifestanti sarebbero stati uccisi a Teheran, Shiraz, Karaj, Sirjan, Behbahan, Shahryar, Khorramshahr, Marivan; i feriti sarebbero centinaia;

nonostante la dura repressione, le proteste continuano in tutto l'Iran;

mentre da governi di altri Paesi sono arrivate parole di sostegno ai manifestanti e contro la sanguinosa repressione, si apprende dall'ambasciatore dell'Iran in Italia, che Italia e Iran stanno lavorando a un incontro tra i rispettivi ministri degli esteri in occasione del forum MED;

già nell'interrogazione 3-00935 del 25 giugno 2019 era stato chiesto, senza avere risposta, se il Ministro in indirizzo, nei rapporti con la Repubblica Islamica dell'Iran, tenesse conto della sua sistematica violazione dei diritti umani, del sostegno al terrorismo, della promessa di distruggere Israele,

si chiede di sapere:

quale posizione intenda assumere il Ministro in indirizzo rispetto alla sanguinosa repressione delle manifestazioni di questi giorni;

se ritenga opportuno un incontro con un esponente del regime che, solo in questi giorni, si sta macchiando della morte di centinaia di persone innocenti.

(3-01237)