• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02100-B/005    premesso che:     il provvedimento in esame tenta di intervenire sulla pervasività assunta dalle minacce alle reti, ai sistemi informativi e ai servizi informatici necessari...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02100-B/005presentato daACQUAROLI Francescotesto diMercoledì 13 novembre 2019, seduta n. 258

   La Camera,
   premesso che:
    il provvedimento in esame tenta di intervenire sulla pervasività assunta dalle minacce alle reti, ai sistemi informativi e ai servizi informatici necessari per l'espletamento di funzioni essenziali dello Stato ovvero per la prestazione di servizi essenziali per il mantenimento di attività civili, sociali o economiche fondamentali rende immediata e sempre più concreta la possibilità che dal malfunzionamento, dall'interruzione, anche parziale, o dall'utilizzo improprio di tali reti, sistemi informativi e servizi informatici derivi un pregiudizio per la sicurezza nazionale;
    il decreto in esame prevede inoltre che il Ministero dello sviluppo economico è autorizzato ad assumere a tempo indeterminato, in aggiunta alle ordinarie facoltà assunzionali e con corrispondente incremento della dotazione organica, un contingente massimo di 77 unità, nel limite di spesa annua di euro 3.005.000 a decorrere dall'anno 2020;
    il Consiglio dei ministri, in presenza di un rischio grave e imminente per la sicurezza nazionale connesso alla vulnerabilità di reti, sistemi e servizi informatici inseriti negli elenchi richiamati, nonché nei casi di crisi cibernetica dichiarata ai sensi della disciplina dell'architettura nazionale cibernetica (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 febbraio 2017), possa disporre, previa deliberazione del CISR, la disattivazione, totale o parziale, di uno o più apparati o prodotti impiegati nelle reti, nei sistemi o per lo svolgimento dei servizi interessati;
    tali disposizioni in caso di attacchi informatici nel breve periodo non potrebbero garantire la sicurezza nazionale né evitare pregiudizi a settori economici strategici anche se il decreto oltre alle previste sanzioni amministrative e i casi che contemplano la reclusione, non è in grado di stabilire azioni di prevenzione immediatamente attuabili e strutture immediatamente operative per contrastare reati cibernetici particolarmente gravi per la sicurezza Nazionale,

impegna il Governo

ad adottare misure normative atte a potenziare le capacità scientifiche e tecnologiche nel settore cibernetico Nazionale al fine di limitare, se non eliminare, la dipendenza da Paesi e aziende straniere in un campo così strategico.
9/2100-B/5. Acquaroli, Silvestroni.