• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03088 (5-03088)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-03088presentato daRUSSO Giovannitesto diMercoledì 6 novembre 2019, seduta n. 253

   GIOVANNI RUSSO, ARESTA, CHIAZZESE, CORDA, D'UVA, DEL MONACO, ERMELLINO, FRUSONE, GIARRIZZO, GUBITOSA, IORIO, IOVINO, MISITI, RIZZO e ROBERTO ROSSINI. — Al Ministro della difesa. — Per sapere – premesso che:

   il 30 luglio 2019, presso la Commissione Difesa della Camera dei deputati, nell'ambito della discussione della risoluzione n. 7-00243, su iniziative volte ad assicurare supporto psicologico al personale militare, si è svolta, tra le altre, l'audizione informale del responsabile della direzione di sanità del comando generale del Corpo della Guardia di finanza, il quale ha illustrato le iniziative adottate per fornire tale supporto al personale del Corpo;

   tra le iniziative, l'Ufficiale generale ha anche fatto cenno ad uno studio che la Guardia di finanza sta svolgendo in alcune regioni, in collaborazione con l'Università di Padova, tramite somministrazione al personale di test scientifici in forma anonima per comprenderne le problematiche;

   dagli atti della Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, risulta che il 15 febbraio 2019 il plenum della Commissione si sia occupato di una istanza di accesso, da parte di un rappresentante per la sicurezza dei lavoratori presso la Guardia di finanza. Tale istanza di accesso agli atti interesserebbe gli esiti di una valutazione dello stress da lavoro correlato, attuata mediante somministrazione di un questionario al personale in servizio il 2 dicembre 2015 ed esaminato dalla facoltà di psicologia di una non ben specificata università;

   risulta altresì che l'amministrazione si sia opposta all'accesso poiché la conoscenza di dati che, anche anonimi, potrebbero svelare aspetti legati allo stato psico-fisico e di salute nonché l'esistenza di patologie di personale in forza alla Guardia di finanza lederebbe l'interesse pubblico alla tutela dell'ordine pubblico, alla prevenzione e repressione della criminalità –:

   se non si ritenga opportuno rendere pubblici i risultati dello studio, onde chiarire quale sia il livello di benessere psico-fisico del personale della Guardia di finanza.
(5-03088)