• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/01066 (3-01066)



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-01066presentato daRAFFAELLI Elenatesto diLunedì 28 ottobre 2019, seduta n. 247

   RAFFAELLI. — Al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo. — Per sapere – premesso che:

   i pubblici esercizi della città di Rimini stanno vivendo, in questi giorni, una situazione mai accaduta prima e di cui non capiscono le ragioni;

   la Soprintendenza ha infatti deciso un cosiddetto giro di vite sui dehor del centro storico e dei borghi; d'ora in poi potranno essere solo stagionali, otto mesi all'anno e con strutture meno impattanti;

   con tale decisione si mette in grave pericolo la sopravvivenza di un grande numero di imprese, l'offerta turistica di una città che fa da sempre dell'ospitalità il suo fiore all'occhiello e la credibilità delle istituzioni che hanno firmato i regolamenti esistenti;

   infatti, non è accettabile cambiare le carte in tavola dopo che le imprese hanno investito e programmato il futuro della propria attività sulla base di accordi scritti al tavolo con gli enti locali, le associazioni di categoria e la Soprintendenza stessa, che permettevano l'installazione dei dehor annuali;

   per gli operatori del settore in questo momento è impossibile districarsi in questa situazione in cui è complicato anche solo ipotizzare la sostenibilità futura della propria attività;

   intere famiglie vivono di questo e non riuscire a pianificare il futuro, gli investimenti, le assunzioni, le mette in seria difficoltà;

   è giusto e doveroso salvaguardare il decoro della città e la bellezza dei monumenti, ma il turismo è un'offerta d'insieme, che non prescinde dai servizi d'eccellenza dati dai bar e dai ristoranti, capaci di valorizzare il centro storico e di renderlo ancora più apprezzato per un soggiorno o una visita;

   oltretutto, il Ministero dell'interno, nel suo protocollo Safe and Security, sottolinea come queste strutture fungono da presidio per i giovani e sono un baluardo contro il degrado –:

   se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti suesposti e quali iniziative di competenza ritenga di adottare al fine di risolvere una situazione che sta creando notevoli disagi al turismo e all'economia di una città.
(3-01066)