• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.2/00535 (2-00535) «Grippa, Termini, Nesci, Raffa».



Atto Camera

Interpellanza 2-00535presentato daGRIPPA Carmelatesto diGiovedì 24 ottobre 2019, seduta n. 245

   I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministro dell'interno, per sapere – premesso che:

   a seguito della recente approvazione da parte del Consiglio dell'Unione europea della proposta di regolamento sulla digitalizzazione, il cammino verso l'informatizzazione del settore trasporti sembra continuare il suo percorso nell'ambito di un orientamento generale sulla proposta della Commissione europea, contenuta nel terzo pacchetto «L'Europea in movimento», che mira a rendere più fluidi ed efficienti i flussi di comunicazione digitale sul trasporto merci;

   sulla stessa scia procede anche il settore degli accertamenti che mira a facilitare i controlli tecnici, controlli dei tempi di guida e riposo, che richiedono una grande quantità di tempo, non solo per le autorità addette al controllo, ma anche per gli autisti;

   dal 15 giugno 2019 è stata introdotta una nuova generazione di tachigrafi disciplinata dal regolamento (Ue) 502/2018, che ha modificato il regolamento n. 799/2016, a sua volta applicativo del regolamento n. 165/2014. Il nuovo tachigrafico intelligente coinvolge solo i veicoli, con massa superiore a 3,5 tonnellate, immatricolati dopo la metà dello stesso mese;

   tra i fini della misura vi sono quello di rendere più semplici i controlli sui tempi di guida e di impedire manomissioni. Infatti, grazie alla geolocalizzazione, la posizione del veicolo viene rilevata a inizio turno e ogni tre ore cumulative di guida. Oltre a tale controllo il nuovo dispositivo digitale permette anche di implementare diverse funzioni come servizi di esenzione pedaggi, sistemi di pesatura dei veicoli in movimento, dati sul consumo del carburante e la rilevazione dei dati utili per il controllo delle operazioni di cabotaggio e distacco degli autisti;

   il portale GNSS (Global Navigation Satellite System) è un sistema satellitare che utilizza le postazioni terrestri (ripetitori di segnale Gps) e, a differenza del Gps tradizionale, riesce a coprire anche quelle zone coperte e nascoste, raggiungendo livelli di precisione più elevati, disponendo della tecnologia del software «Galileo». Ciò significa sviluppo e attivazione di una rivoluzione tecnologica, culturale, sociale e civile;

   sono esonerati dall'installazione del nuovo tachigrafico i veicoli adibiti al trasporto di linea per percorsi inferiori a 50 chilometri, i mezzi delle forze dell'ordine, le cisterne da latte, i veicoli speciali e tutti gli autocarri con peso maggiore di 3,5 tonnellate immatricolati prima del 14 giugno 2019;

   grazie al modulo Dsrc (Dedicated Short Range Communication) di Dtco 4.0 le autorità di controllo hanno adesso la possibilità di rilevare con veicolo in movimento i dati relativi allo stato del veicolo, alla calibrazione del tachigrafo e altre informazioni sulle sue condizioni di sicurezza e sul corretto funzionamento. Controlli più approfonditi verranno pertanto effettuati solo nei casi sospetti. In genere, durante queste operazioni di controllo, i dati personali del conducente non vengono trasmessi;

   per le violazioni relative alle nuove installazioni sono previste adeguate sanzioni: sia se si supera il periodo massimo di guida giornaliero-settimanale che per l'omissione delle pause e per la mancata effettuazione del riposo settimanale. Ulteriori sanzioni riguardano l'assenza del dispositivo a bordo, la sua non omologazione e malfunzionamento e la circolazione con cronotachigrafo alterato e o con sigilli manomessi o mancanti –:

   se i Ministri interpellati siano a conoscenza dei dati relativi ai nuovi controlli effettuati dalle forze dell'ordine, quali siano le violazioni maggiormente riscontrate e se siano stati comparati tali dati con quelli degli anni precedenti;

   se il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti non ritenga, per quanto di competenza, di istruire un tavolo istituzionale, con il coinvolgimento delle parti interessate, con l'obiettivo di valutare, approfondire ed accertare la possibilità di realizzare un progetto pilota Gnss per il monitoraggio dei camion e la tracciabilità delle merci, contribuendo in tal modo allo sviluppo e al miglioramento delle tecnologie in campo e all'estensione dei servizi correlati.
(2-00535) «Grippa, Termini, Nesci, Raffa».