• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/03889 (4-03889)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-03889presentato daMINARDO Antoninotesto diMercoledì 23 ottobre 2019, seduta n. 244

   MINARDO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

   la situazione delle infrastrutture del Mezzogiorno e, in particolare, della Sicilia presenta elementi di grande arretratezza e rappresenta uno dei principali freni allo sviluppo economico; lo Stato e le società da esso controllate hanno la grave responsabilità di aver destinato al Sud solo un'esigua parte delle risorse disponibili, privilegiando per gli investimenti infrastrutturali le regioni del Centro-nord; tale politica ha, negli anni, prodotto un circolo vizioso al Sud, dove a poche infrastrutture è corrisposto un limitato sviluppo economico, e un circolo virtuoso nelle regioni del Nord, dove la crescita economica è stata fortemente favorita dagli investimenti infrastrutturali; il grande divario della rete ferroviaria italiana tra Centro-nord e Sud è il risultato più evidente di una politica che in termini di infrastrutture ha penalizzato il Sud. È sempre più palese il fatto che le Ferrovie dello Stato italiane hanno destinato alle regioni centro-settentrionali tutta la loro attenzione. La tendenza di Ferrovie dello Stato italiane a non investire nella rete del Mezzogiorno sembra pienamente confermata dai piani industriali della società degli ultimi 15 anni dove si evince che le scelte strategiche aziendali vanno sempre nella direzione di favorire ulteriormente la rete del Centro-nord; la politica di disimpegno nel Sud portata avanti dalle Ferrovie dello Stato italiane ha prodotto di recente, con la soppressione di numerosi treni a lunga percorrenza, un ulteriore danno alle regioni meridionali e, in particolare alla Sicilia, che, come è noto, non è dotata di collegamento terrestre con il resto d'Italia; in questo desolante quadro si è perfino paventata la soppressione del servizio di traghettamento dei treni da e per la Sicilia, che, se realizzata, determinerebbe il definitivo isolamento dell'isola –:

   in quali termini e in che tempi il Governo intende attuare una politica di investimenti infrastrutturali nelle regioni meridionali atta a compensare il forte dualismo tra Centro-nord e Sud, generato, ad avviso dell'interrogante, anche dalle scelte aziendali del gruppo Ferrovie dello Stato italiane.
(4-03889)