• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/03676 (4-03676)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-03676presentato daCECCHETTI Fabriziotesto diVenerdì 27 settembre 2019, seduta n. 228

   CECCHETTI, BONIARDI e GARAVAGLIA. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. — Per sapere – premesso che:

   il quartiere Cascinette nel comune di Canegrate è alle prese da anni con il problema irrisolto dei miasmi, percepiti dalla cittadinanza residente nel territorio limitrofo al depuratore consortile costruito e messo in funzione nel 1980, che opera secondo un processo di digestione anaerobica con produzione di biogas;

   il depuratore di Canegrate a partire dal 23 settembre 2019 è stato chiuso per dieci giorni per permettere lo svolgimento in sicurezza di lavori sull'impianto e questo implica uno sversamento di liquami non depurati e pertanto inquinanti, pari a 24 mila metri cubi al giorno, direttamente all'interno del fiume Olona;

   nei mesi scorsi si è verificata una moria di pesci nel fiume Olona, all'altezza di San Lorenzo, nel tratto di fiume collocato dopo il depuratore di Canegrate nei giorni successivi l'apertura straordinaria del bypass dello stesso che ha determinato l'immissione diretta delle acque nell'Olona;

   il depuratore di Canegrate riceve gli scarichi fognari dei comuni di Castellanza, Legnano, San Vittore e Canegrate;

   le acque del fiume Olona sono utilizzate per irrigare i terreni agricoli adiacenti al corso d'acqua;

   non risulta agli interroganti che l'Arpa, ente preposto ad effettuare le analisi sulla qualità dell'acqua, abbia effettuato analisi sulle acque utilizzate per l'irrigazione –:

   se il Ministro interrogato intenda adottare, per quanto di competenza, iniziative, anche attraverso l'Ispra e il Noe, per verificare l'effettivo impatto dello sversamento diretto e prolungato di liquami non depurati direttamente nel fiume Olona, se tale sversamento abbia creato o possa creare pericoli per le coltivazioni irrigate, per la salute delle persone e per l'ambiente e se risulti che siano stati previsti o siano in corso monitoraggi da parte degli enti competenti per verificare l'eventuale presenza di sostanze chimiche in concentrazione superiore dai limiti imposti dal decreto legislativo n. 152 del 2006 provenienti da lavorazioni industriali.
(4-03676)