• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/00966 (3-00966)



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-00966presentato daDELMASTRO DELLE VEDOVE Andreatesto diMercoledì 18 settembre 2019, seduta n. 225

   DELMASTRO DELLE VEDOVE, FRASSINETTI e DONZELLI. — Al Ministro dello sviluppo economico. — Per sapere – premesso che:

   la vicenda del piano industriale del gruppo industriale Ventures nell'acquisizione di Embraco, azienda del gruppo Whirlpool, con stabilimento a Riva di Chieri, sta sempre più assumendo tratti inquietanti;

   ai roboanti annunci del Ministro pro tempore Calenda hanno fatto seguito altrettanti proclami da parte del Ministro pro tempore Di Maio;

   nonostante le promesse del gruppo industriale Ventures e i proclami dei due Ministri sopracitati che si sono succeduti nella gestione della vicenda, a distanza di 14 mesi dalla firma del piano di reindustrializzazione dello stabilimento di Riva di Chieri, l'attività produttiva alla ex Embraco non è ripartita e non ci sono segnali positivi per i 409 lavoratori che tra dieci mesi rischiano di andare in mobilità;

   il piano firmato da Ventures prevedeva la cassa integrazione per 24 mesi per i lavoratori ex Embraco e la ricollocazione di tutti i lavoratori secondo un preciso cronoprogramma a tappe;

   il 16 settembre 2019 le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero di 4 ore con un presidio davanti ai cancelli dello stabilimento ceduto dalla Whirlpool al gruppo cino-israeliano Ventures che avrebbe dovuto iniziare la produzione di robot per la pulizia di pannelli solari;

   al presidio hanno partecipato il presidente della regione Piemonte Alberto Cirio e l'assessore al lavoro Elena Chiorino lamentando che, «a distanza di un anno, la situazione, sia dal punto di vista finanziario, che occupazionale, resta irrisolta. I lavoratori sono stati presi in giro da Bruxelles e da Roma»;

   in particolare, il presidente della regione e l'assessore al lavoro della regione Piemonte lamentano che il gruppo Ventures ha bisogno di 3 milioni di euro per fare ripartire la produzione alla ex Embraco e che necessita di un intervento bancario;

   qualora, fosse confermata, la notizia testimonierebbe inequivocabilmente, secondo l'interrogante, la superficialità con cui il Ministero dello sviluppo economico ha avallato il piano di reindustrializzazione, la leggerezza con cui è stato verificato il piano industriale e la scarsità dei controlli –:

   quale sia lo stato del piano di reindustrializzazione dello stabilimento ex Embraco di Riva di Chieri ad opera del gruppo Ventures.
(3-00966)