• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/01981 ARRIGONI, RIPAMONTI - Al Ministro dello sviluppo economico. - Premesso che: in occasione della discussione del provvedimento "milleproroghe" del luglio 2018 (decreto-legge del 2018,...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-01981 presentata da PAOLO ARRIGONI
giovedì 18 luglio 2019, seduta n.135

ARRIGONI, RIPAMONTI - Al Ministro dello sviluppo economico. - Premesso che:

in occasione della discussione del provvedimento "milleproroghe" del luglio 2018 (decreto-legge del 2018, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 108 del 2018), si è determinato lo slittamento di un anno, al 1° luglio 2020, dell'entrata in vigore del superamento delle tutele di prezzo nei mercati dell'elettricità e del gas naturale;

con l'accoglimento di un ordine del giorno presentato dalla Lega nello stesso milleproroghe, ai fini dell'emanazione del decreto del Ministero dello sviluppo economico, come previsto dalla legge n. 124 del 2017, recante "Legge annuale per il mercato e la concorrenza", necessario per la definizione delle misure necessarie a garantire l'ingresso consapevole nel mercato dei clienti finali, secondo meccanismi in grado di assicurare la concorrenza e la pluralità di fornitori e di offerte nel libero mercato, si chiedeva al Governo l'impegno ad aprire un tavolo di confronto in materia di superamento del regime di maggior tutela al fine di valutare le migliori soluzioni per l'attuazione della norma;

a questo tavolo di confronto, oltre ai rappresentanti del Ministero dello sviluppo economico, si era chiesto sedessero anche le Autorità di regolazione, ARERA e AGCM nello specifico, e soprattutto i rappresentanti del consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, per individuare quei meccanismi da introdurre nel decreto in modo da superare posizioni di conservazione che ancora oggi ci sono;

fino ad oggi quel tavolo di confronto risulta non essere mai stato convocato, né tantomeno il decreto ministeriale risulta emanato;

allo stato attuale i clienti domestici ancora presenti nel regime dei prezzi tutelati sono il 49,9 per cento nel settore gas e il 56,6 per cento nel settore elettrico;

occorre assolutamente che venga istituito l'elenco dei venditori visto che nel settore elettrico ad oggi se ne registrano 638 nel nostro Paese, di cui 78 sono nati solamente nel 2018;

a supporto dell'utente qualcosa di importante fino ad oggi è stato fatto con la creazione, su disposizione dell'ARERA, sia del portale delle offerte, nato a fine 2018, che consente agli utenti di fare comparazioni tra i diversi fornitori di energia, sia nei giorni scorsi del "portale del consumatore" utile per monitorare i propri consumi nell'arco di una giornata e per scegliere il fornitore migliore,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo intenda convocare con urgenza, e in che tempi, il tavolo di confronto;

quali siano le tempistiche di emanazione del decreto ministeriale che definisce le misure di accompagnamento degli utenti finali tutelati di luce e gas, circa 19 milioni, prevalentemente domestici, verso il mercato libero;

se condivida la necessità di istituire un elenco dei venditori del comparto energia con criteri stringenti e requisiti tecnico-finanziari per l'iscrizione, al fine di qualificare gli stessi venditori, e per prevenire e contrastare condotte opportunistiche e scorrette.

(4-01981)