• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/01378 GINETTI, GRIMANI - Al Ministro dell'interno. - Premesso che: con il decreto del Ministro dell'interno n. 1546 dell'11 aprile 2017, in particolare l'allegato 1, si individuano i...



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 035
all'Interrogazione 4-01378

Risposta. - Com'è noto, le dotazioni organiche delle strutture centrali e territoriali del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco sono state definite con decreto del Ministro dell'interno n. 1546/2017 e con successivo provvedimento del capo del Corpo n. 63/2017. Per il distaccamento di Norcia, in particolare, sono previsti 12 vigili permanenti e 4 capi squadra. Il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Perugia ha precisato che al momento, in considerazione dell'effettivo organico in servizio e della circostanza che il dispositivo minimo di soccorso richiede una squadra composta da almeno 5 unità, l'operatività viene garantita sia dalle unità assegnate in via definitiva al distaccamento (i predetti 12 vigili, suddivisi nei 4 turni di servizio con orario 24h/72h) sia dal personale del contingente del comando operativo avanzato.

Considerato, altresì, che il personale del comando operativo avanzato svolge servizio dalle ore 8 alle ore 20, nelle ore notturne il dispositivo di soccorso viene integrato con la chiamata in servizio di unità di vigili volontari dal distaccamento locale e, in ultima analisi, in caso di necessità, dall'invio di personale dal distaccamento di Spoleto.

Per ciò che concerne le esigenze di potenziamento dell'organico, si assicura che il consolidamento del dispositivo di soccorso del Corpo a copertura dell'alta Valnerina costituisce un obiettivo all'attenzione del Ministero. Con riguardo alla componente permanente del Corpo, tale risultato sarà conseguibile, nel quadro complessivo delle esigenze evidenziatesi in ambito nazionale, sulla base del potenziamento delle piante organiche del ruolo dei vigili del fuoco stabilito dalla legge di bilancio per il 2019. Per quanto concerne la componente volontaria, si informa che l'attuale contingente afferente al distaccamento di Norcia, costituito da 18 unità, sarà potenziato da 15 nuove unità già iscritte nell'elenco e in attesa di effettuare il previsto corso di formazione.

Con riferimento allo stato della sede logistica, effettivamente, i gravi danni causati dal violento terremoto hanno reso inagibile l'immobile comunale che ospitava il distaccamento di Norcia. Pertanto, da gennaio 2018, la Direzione regionale dei vigili del fuoco dell'Umbria ha allestito una struttura provvisoria, realizzata sul suolo dato in concessione gratuita dal Comune. Nello stesso tempo, sono state avviate le procedure per l'individuazione di un'area idonea da destinare alla realizzazione della nuova sede di servizio. L'Agenzia del demanio ha individuato, in successione, due terreni non lontani dall'attuale distaccamento provvisorio, per i quali è stata valutata una fattibilità di massima alla realizzazione dell'immobile. Tuttavia, la cessione in uso al Corpo nazionale non è stata possibile, in entrambi i casi, per questioni legate alla destinazione d'uso dei terreni. Attualmente, dunque, l'amministrazione si è attivata per l'individuazione di una nuova area in cui realizzare il nuovo distaccamento.

CANDIANI STEFANO Sottosegretario di Stato per l'interno

04/07/2019