• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/01354/089 in sede di esame del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, premesso...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/1354/89 presentato da MASSIMILIANO ROMEO
giovedì 27 giugno 2019, seduta n. 127

Il Senato,
in sede di esame del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi,
premesso che:
RFI ha provveduto alla mappatura acustica delle aree ove ha rilevato il superamento dei limiti delle emissioni acustiche, ha predisposto il Piano degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore e ha trasmesso i relativi dati al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, alle regioni e comuni interessati, come stabilito dal decreto ministeriale ambiente del 29 novembre 2000 in attuazione della legge n. 447 del 1995;
gli interventi di mitigazione acustica devono essere realizzati entro 15 anni dalla data della loro approvazione, secondo le priorità individuate nel rispetto dei criteri di cui all'articolo 3 del citato decreto ministeriale 29 novembre 2000;
attualmente, con l'intesa del 1 luglio 2004, la Conferenza Unificata Stato-Regioni ha approvato il primo stralcio del Piano, dei primi quattro anni degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore prodotto dall'infrastruttura ferroviaria;
risulta in corso presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare l'iter di approvazione degli interventi delle successive annualità dal quinto al quindicesimo anno;
RFI, nel mese di luglio 2016, ha inviato al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare le integrazioni richieste relativamente al contenimento e abbattimento del rumore del secondo stralcio del Piano e, nel 2017, il Ministero ha istituito un tavolo tecnico, con rappresentanti di RFI, MIT, ANCI, ISPRA, Regioni Toscana, Lombardia, Emilia Romagna, ANSF e rappresentanti dei gestori dei servizi di trasporto pubblico ferroviario, al fine di risolvere le criticità riscontrate e procedere all'approvazione delle restanti annualità del Piano;
i ritardi di attuazione del Piano degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore prodotto dall'infrastruttura ferroviaria hanno creato, in particolare, una situazione insostenibile nella tratta Milano-Chiasso che crea una grave situazione di crisi per i cittadini e per le attività produttive nell'area interessata dal passaggio dei convogli;
attualmente, risultano in avanzato iter di realizzazione alcuni tratti delle barriere acustiche nei Comuni di Monza e di Seregno, mentre rientrano negli interventi delle annualità successive, ancora da approvare, il completamento degli interventi negli stessi comuni di Monza e di Seregno e tutti gli interventi di mitigazione previsti per i comuni di Lissone, Sesto San Giovanni, Meda, Barlassina, Carimate, Leniate sul Seveso, Desio, Como, Cantù, Fino Mornasco, Senna Comasco, Vertemate con Minoprio, Cermenate, Cucciago, Milano;
in assenza dell'autorizzazione da parte del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e dell'espressione dell'intesa da parte della Conferenza Unificata Stato-Regioni, RFI non può procedere alla realizzazione degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore prodotto dall'infrastruttura ferroviaria e sbloccare i relativi finanziamenti,
impegna il Governo:
a valutare ogni possibile iniziativa per concludere nel più breve tempo possibile l'approvazione di tutte le annualità del Piano RFI per gli interventi di contenimento e abbattimento del rumore prodotto dall'infrastruttura ferroviaria, con particolare riferimento alla necessità e urgenza dell'autorizzazione fino all'ultima tratta della linea Milano-Chiasso, per risolvere i problemi di crescenti criticità riscontrati nei territori attraversati;
valutare l'opportunità di ricondurre l'approvazione degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore, nell'ambito di una specifica Conferenza di Servizi, anche convocata dalla stessa RFI, allo scopo di abbreviare e velocizzare l'iter di approvazione degli interventi medesimi.
(numerazione resoconto Senato G44.100)
(9/1354/89)
Romeo, Ripamonti, Saviane