• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/00758 (3-00758)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea 3-00758presentato daSCAGLIUSI Emanueletesto diMartedì 4 giugno 2019, seduta n. 184

   SCAGLIUSI, MANIERO, BARBUTO, BARZOTTI, LUCIANO CANTONE, CARINELLI, DE GIROLAMO, DE LORENZIS, FICARA, GRIPPA, LIUZZI, MARINO, RAFFA, PAOLO NICOLÒ ROMANO, SERRITELLA, SPESSOTTO e TERMINI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che:

   il giorno 2 giugno 2019 la nave da crociera Opera della compagnia Msc ha perso il controllo in fase di manovra, probabilmente a causa di un black out al sistema di comandi, ed è andata a sbattere contro la banchina di San Basilio, poco distante dalla Marittima di Venezia, andando a colpire un battello passeggeri, il River Countess, su cui erano presenti circa 130 passeggeri;

   l'incidente è avvenuto nel Canale della Giudecca, nel bacino di San Marco, e ha provocato il ferimento di 5 persone, riportando drammaticamente il tema del transito delle grandi navi da turismo nelle cronache nazionali;

   fonti di stampa hanno riportato che, a seguito dell'incidente nautico, il presidente dell'autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale è stato convocato d'urgenza a Roma presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per la gestione dell'emergenza;

   il Ministro interrogato ha ricordato che, a prescindere dell'emergenza in corso, era già aperto da mesi un tavolo interministeriale che coinvolge i Ministri competenti i quali con «la massima risolutezza» stanno lavorando per risolvere un problema lasciato sostanzialmente irrisolto per troppi anni;

   il decreto ministeriale 2 marzo 2012 ha previsto il divieto alla navigazione di imbarcazioni mercantili adibite al trasporto di merci e di passeggeri superiori a 40.000 tonnellate di stazza lorda nella laguna di Venezia, in particolare nel Canale della Giudecca e nel bacino di San Marco, ma la sua applicazione è stata subordinata all'individuazione di una soluzione alternativa per l'approdo della crocieristica a Venezia;

   da allora non è stata individuata alcuna soluzione immediatamente attuabile, sebbene nel dibattito degli ultimi giorni si sia parlato dell'esistenza di un progetto che sarebbe stato da tempo presentato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti –:

   quale sia l'eventuale stadio di attuazione del progetto di cui in premessa e quali iniziative il Governo abbia adottato e intenda perseguire al fine di individuare una soluzione attuabile per le grandi navi nella laguna veneta.
(3-00758)