• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00202 (4-00202)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Giovedì 4 aprile 2019
nell'allegato B della seduta n. 156
4-00202
presentata da
DIENI Federica

  Risposta. — Con riferimento all'interrogazione indicata in esame si offrono i seguenti elementi di risposta.
  Il 10 gennaio 2018, a seguito di piogge di particolare intensità, è crollato il muro di sostegno della strada comunale per Santa Barbara, nella frazione Pellegrina di Bagnara Calabra, soprastante la strada statale 18 Tirrena inferiore (strada statale 18).
  Il cedimento, dovuto presumibilmente alla cattiva regimentazione idraulica delle acque di piattaforma della predetta strada comunale, ha causato l'interruzione della strada statale 18, al chilometro 499+400, della strada per Santa Barbara e la rottura della condotta fognaria comunale.
  Nell'immediatezza dell'evento è stato predisposto da parte dell'ente comunale un blocco di accesso verso la strada comunale di Santa Barbara e lungo la strada statale 18, deviando i mezzi verso la strada provinciale per Solano e garantendo l'ingresso alla frazione Pellegrina ed alla località Santa Barbara da un'altra via comunale, la via Carbone.
  Il comune ha provveduto, inoltre, a ridurre lo sversamento fognario operando una riparazione provvisoria e una deviazione, a monte del crollo, del flusso della condotta fognaria.
  La società ANAS, nel contempo, si è adoperata per rimuovere il materiale presente sulla carreggiata stradale per la messa in sicurezza della strada statale 18, al fine di consentire la riapertura al traffico.
  Da segnalare altresì che, nella stessa serata dell'evento franoso, la prefettura di Reggio Calabria ha convocato una riunione tesa a definire gli interventi da realizzarsi, a cura dell'amministrazione comunale, per rimuovere le rilevate criticità ed in particolare:

   verifica e ripristino del sistema di regimentazione delle acque superficiali, indicato come possibile causa del crollo;

   protezione della scarpata tramite cordolo;

   ripristino della condotta fognaria.

  Al riguardo, si comunica che i primi due interventi sono stati effettuati il giorno dopo la caduta della frana, l'11 gennaio 2018, mentre l'ultimo, più impegnativo, è stato completato nei giorni successivi.
  Sempre nei giorni successivi ANAS ha eseguito lavori di rafforzamento corticale della scarpata sovrastante la strada statale 18, oggetto dello smottamento, con l'installazione di sistemi di protezione passiva mediante la posa di reti in aderenza e chiodature.
  Per quanto attiene, poi, alla ricostruzione del muro di sostegno crollato, si riferisce che i tecnici di ANAS, della regione Calabria e gli amministratori comunali di Bagnara Calabra hanno eseguito sopralluoghi congiunti ed, ad esito delle riunioni tenutesi presso il medesimo comune, l'intervento è stato inserito nella programmazione delle opere che realizzerà ANAS.
  Al riguardo, la società ANAS ha confermato che la programmazione e l'esecuzione degli interventi di ricostruzione dell'opera potranno essere realizzati a valle dell'approvazione, da parte di questo Ministero, di un'apposita convenzione.
  Ad oggi risulta che la suddetta proposta di convenzione sia in fase di predisposizione.
  Infine, con riguardo al quesito afferente la richiesta di accesso civico inoltrata ad ANAS dall'operatore locale signor Antonino Gioffrè, quest'ultima ha reso noto di avere ottemperato alla stessa con nota del responsabile per il coordinamento territoriale Calabria datata 1° febbraio 2018 inviata, a mezzo PEC, all'indirizzo del legale.
  In proposito, anche il comune di Bagnara Calabra ha rappresentato che l'attività posta in essere dagli enti coinvolti per una celere risoluzione della problematica in atto è stata portata a conoscenza della popolazione locale (e del predetto operatore locale) ad esclusione della possibile data di inizio dei lavori per la realizzazione del muro di sostegno.
Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Danilo Toninelli.