• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/00635 GRANATO, CORRADO, DE LUCIA, FLORIDIA, MARILOTTI, VANIN - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Premesso che: i commi 728 e 729 dell'art. 1 della legge di...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00635 presentata da BIANCA LAURA GRANATO
lunedì 25 febbraio 2019, seduta n.093

GRANATO, CORRADO, DE LUCIA, FLORIDIA, MARILOTTI, VANIN - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Premesso che:

i commi 728 e 729 dell'art. 1 della legge di bilancio per il 2019 (legge n. 145 del 2018) stabiliscono un incremento del limite di spesa relativo alla dotazione organica dei docenti, al fine di ampliare le possibilità di tempo pieno nella scuola primaria;

in particolare, si dispone che l'incremento al limite di spesa previsto, dall'anno scolastico 2015/2016, dall'articolo 1, comma 201, della legge n. 107 del 2015, pari a 544,18 milioni di euro nel 2015 e crescente fino a 2.169,63 milioni annui a decorrere dal 2025, già finalizzato ad aumentare la dotazione organica complessiva dei docenti delle scuole statali, sia ulteriormente incrementato in misura corrispondente a 2.000 posti aggiuntivi nella scuola primaria;

le modalità per l'incremento del tempo pieno nella scuola primaria sono stabilite con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sentita la Conferenza unificata, da emanare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di bilancio; tuttavia, alla data odierna, l'esame del provvedimento non risulta ancora calendarizzato per l'esame della Conferenza;

considerato che:

in base ai dati resi disponibili dal Ministero, nell'anno scolastico 2016/2017, la percentuale di disponibilità del modello orario a 40 ore, ovvero il tempo pieno, è molto bassa soprattutto nelle regioni meridionali, dove si registrano i dati più bassi: l'Abruzzo fa registrare il 16,4 per cento, la Calabria il 24,62 per cento, la Campania il 15,1 per cento, il Molise il 5,31 per cento, la Puglia il 17,7 per cento, la Sicilia l'8,75 per cento;

l'obiettivo principale del potenziamento, dunque, dovrebbe essere in primo luogo quello di offrire la possibilità di usufruire del tempo pieno nella scuola primaria in quelle realtà dove c'è carenza di offerta;

considerato, inoltre, che:

in data 9 febbraio 2019 il Ministro in indirizzo ha reso dichiarazioni alla stampa relative al sistema di istruzione nel sud Italia, nelle quali ha affermato di aver "messo duemila cattedre per aumentare il tempo pieno che è carente soprattutto nell'Italia meridionale",

si chiede di sapere:

entro quali tempi si intenda emanare il decreto che stabilisce le modalità per incrementare il tempo pieno nella scuola primaria e quali siano i criteri utilizzati;

in quale modo si intenda dare effettività alle dichiarazioni rese alla stampa per aumentare l'offerta del tempo pieno nel sud Italia.

(3-00635)