• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00352 (4-00352)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Giovedì 7 febbraio 2019
nell'allegato B della seduta n. 122
4-00352
presentata da
GUIDESI Guido

  Risposta. — Con riferimento all'interrogazione in esame, relativa all'impianto idroelettrico «Budriesse», ricadente nei Comuni di Castelnuovo Bocca d'Adda (LO) e Crotta d'Adda (CR), sulla base degli elementi acquisiti, si rappresenta quanto segue.
  Il procedimento di valutazione di impatto ambientale per il progetto sopra richiamato, la cui istanza è stata presentata dalla società proponente VIS S.r.l. in data 22 giugno 2015, ai sensi dell'articolo 23 del decreto legislativo n. 152 del 2006, è stato oggetto del parere della commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale Valutazione impatto ambientale/Valutazione Ambientale Strategica n. 2367 del 21 aprile 2017, con il quale la stessa commissione, nel ritenere «carenti e insufficienti le integrazioni allo studio di impatto ambientale e alle richieste di documentazione progettuale formulate da parte della regione Lombardia e dell'Aipo», ha valutato che «non sussistono le condizioni per poter pervenire ad un parere di compatibilità ambientale sul progetto in questione» ed ha pertanto ritenuto «di non procedere all'ulteriore corso della valutazione del progetto definitivo di impianto idroelettrico “Budriesse” [...] ai sensi dell'articolo 26, comma 3-ter del decreto legislativo n. 152 del 2006».
  La regione Lombardia, da parte sua, si è espressa con la deliberazione di Giunta regionale n. 6367 del 20 marzo 2017, con la quale sono state rilevate «forti criticità in ordine alla compatibilità ambientale del progetto».
  Sul progetto dell'impianto idroelettrico il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo si è espresso con il parere protocollo 11788 del 14 aprile 2017, di esito positivo subordinatamente al rispetto di prescrizioni.
  Dando attuazione alle disposizioni di cui all'articolo 10-bis della legge n. 241 del 1990, il Ministero dell'ambiente, nel mese di maggio 2017, ha comunicato l'esito dell'istruttoria di compatibilità ambientale alla società proponente.
  In riscontro a detta comunicazione, la società, nell'illustrare le proprie considerazioni in merito, ha richiesto una proroga di 180 giorni, concessa dal Ministero, dei termini per la conclusione del procedimento di cui all'articolo 10-bis, al fine di poter predisporre le integrazioni allo studio di impatto ambientale richieste dalla Regione Lombardia e dall'Aipo.
  Nel mese di novembre 2017, il proponente ha trasmesso la documentazione predisposta in riscontro agli adempimenti di cui all'articolo 10-bis della legge n. 241 del 1990.
  A seguito di un approfondito esame della predetta documentazione, la commissione tecnica Valutazione impatto ambientale/Valutazione Ambientale Strategica, in data 15 giugno 2018, si è espressa con il parere n. 2761, i cui esiti hanno confermato quanto espresso nel parere del 21 aprile 2017 con il quale aveva valutato che «non sussistono le condizioni per poter pervenire ad un parere di compatibilità ambientale sul progetto in questione».
  Con il sopra citato parere del 15 giugno 2018, la commissione ha, quindi, ritenuto «di non procedere all'ulteriore corso della valutazione del progetto definitivo di "impianto idroelettrico Budriesse [...] ai sensi dell'articolo 26, comma 3-ter del decreto legislativo n. 152 del 2006» e, altresì, di «poter rivedere l'esito del procedimento soltanto una volta sottoposto a valutazione istruttoria l'intero nuovo progetto, inclusa la conca di navigazione di cui alla prescrizione n. 8 del recente parere dell'Aipo».
  Alla luce degli esiti del parere n. 2761 sopra richiamato, il Ministero dell'ambiente sta predisponendo il provvedimento di archiviazione del procedimento di valutazione di impatto ambientale.
  Si ricorda, infine, che tutta la documentazione progettuale ed amministrativa, presentata dalla società proponente VIS S.r.l. nel corso del procedimento di compatibilità ambientale, unitamente alla documentazione integrativa, le osservazioni del pubblico, i pareri numeri 2367 del 2017 e 2761 del 2018 della commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale Valutazione impatto ambientale/Valutazione Ambientale Strategica, i pareri del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e della regione Lombardia, è pubblicata sull'apposito portale del sito istituzionale del Ministero dell'ambiente.
Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare: Sergio Costa.