• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01550/093    premesso che:     l'articolo 11 del decreto-legge in esame reca disposizioni in merito al personale dipendente delle pubbliche amministrazioni;     l'articolo 1,...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01550/093presentato daLOMBARDO Antoniotesto diMercoledì 6 febbraio 2019, seduta n. 121

   La Camera,
   premesso che:
    l'articolo 11 del decreto-legge in esame reca disposizioni in merito al personale dipendente delle pubbliche amministrazioni;
    l'articolo 1, comma 446, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 prevede la possibilità di procedere, nel periodo 2019-2021, all'assunzione a tempo indeterminato, da parte delle pubbliche amministrazioni già utilizzatrici, dei lavoratori socialmente utili o impegnati in attività di pubblica utilità;
    in base al medesimo articolo le assunzioni possono avvenire solo nei limiti della dotazione organica e del piano di fabbisogno del personale;
    l'articolo 1, comma 399, della legge citata stabilisce altresì che, per l'anno 2019, gli enti pubblici non economici, in relazione alle ordinarie facoltà assunzionali riferite al predetto anno, non possono effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato con decorrenza giuridica ed economica anteriore al 15 novembre 2019;
    il combinato delle disposizioni di cui sopra, unitamente a tutti gli altri limiti assunzionali previsti dalla normativa vigente, di fatto limita la possibilità, per taluni Comuni ed Enti parco di procedere all'assunzione dei lavoratori socialmente utili o impegnati in attività di pubblica utilità e dunque di contribuire al perseguimento delle finalità del definitivo superamento delle situazioni di precariato di tali lavoratori;
    l'articolo 30 della legge regionale n. 5 del 28 gennaio 2014 – Sicilia, in materia di personale precario, prevede, «al fine di favorire l'assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori di cui all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 28 febbraio 2000, n. 81, e di cui all'articolo 3, comma 1, del decreto legislativo 7 agosto 1997, n. 280, come recepito dall'articolo 4 della legge regionale 26 novembre 2000, n. 24, che alla data del 31 dicembre 2013 siano titolari di contratto a tempo determinato o utilizzati in attività socialmente utili, secondo le disposizioni recate dall'articolo 4, comma 9-bis e successive modifiche e integrazioni, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125», che «il Dipartimento regionale del lavoro, dell'impiego, dell'orientamento, dei servizi e delle attività formative predispone l'elenco regionale previsto dall'articolo 4, comma 8, del medesimo decreto-legge n. 101 del 2013, convertito dalla legge n. 125 del 2013»,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di adottare iniziative di competenza, nel rispetto dell'autonomia della Regione Sicilia, affinché il Governo di tale regione adotti specifici provvedimenti di carattere normativo, finalizzati a consentire alle pubbliche amministrazioni interessate la possibilità di procedere, per l'anno 2019, alle assunzioni dei lavoratori socialmente utili o impegnati in attività di pubblica utilità, in deroga alla dotazione organica, al fabbisogno del personale e ai limiti assunzionali previsti dalla vigente normativa.
9/1550/93. Lombardo, Alaimo.