• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/01397 (5-01397)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-01397presentato daMACINA Annatesto diMartedì 5 febbraio 2019, seduta n. 120

   MACINA, MAURIZIO CATTOI, DIENI, DAVIDE AIELLO, ALAIMO, BALDINO, BERTI, BILOTTI, BRESCIA, CORNELI, D'AMBROSIO, DADONE, FORCINITI, PARISSE, FRANCESCO SILVESTRI e ELISA TRIPODI. — Al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   le profonde alterazioni degli equilibri ambientali tra territorio naturale e rurale, la presenza invasiva dell'uomo, la maggiore frequenza e la violenza dei fenomeni naturali rappresentano un rischio altissimo per la pubblica incolumità e per la tutela ambientale ed interferiscono gravemente sulla sicurezza di tutto il territorio e di tutta la popolazione;

   i prefetti sono sempre più sollecitati dalle regioni e dalle amministrazioni locali ad assumere iniziative per la soluzione di problematiche e squilibri ambientali nell'ambito dei comitati per l'ordine e la sicurezza pubblica;

   ad avviso dei firmatari del presente atto, le funzioni di pubblica sicurezza ambientale, forestale, agroalimentare ed idrogeologica sono da ritenersi componenti essenziali del sistema di pubblica sicurezza nazionale, al pari della sicurezza dei trasporti, delle reti, delle comunicazioni e delle acque interne;

   risulta di tutta evidenza la necessità di una piena valorizzazione e di un riordino, finalizzato all'efficacia ed all'efficienza dell'impiego del personale e delle risorse disponibili per rafforzare la tutela dell'ambiente e del patrimonio agroforestale che sono in grado di arginare, in particolare sotto il profilo dell'attività di prevenzione, le ricadute in termini di sicurezza pubblica a salvaguardia del territorio e della popolazione; la questione si rende urgente non solo in relazione alle conseguenze della recente riforma che ha interessato il Corpo forestale dello Stato, disperdendone le competenze, ma anche in relazione alla pronuncia di costituzionalità della Corte costituzionale sulla riforma medesima, attesa il prossimo mese –:

   quale sia l'orientamento del Ministro interrogato in ordine alla possibilità di ricomporre in ufficio organico all'interno del dipartimento della pubblica sicurezza le attribuzioni, nonché le risorse, del disciolto Corpo forestale dello Stato, valorizzando e riordinando in unicum le funzioni di polizia ambientale, forestale e agroalimentare, utilizzando le articolazioni territoriali di prefetture e questure che ben si prestano in ordine ai poteri e agli strumenti necessari per garantire, mediante l'azione di coordinamento esplicata nei rispettivi ambiti, effettività alla tutela degli interessi della sicurezza pubblica ambientale, delle reti e dei trasporti.
(5-01397)