• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/01131 MANGIALAVORI - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Premesso che: la strada provinciale 23 della Provincia di Vibo Valentia, lunga complessivamente circa 14 chilometri,...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-01131 presentata da GIUSEPPE TOMMASO VINCENZO MANGIALAVORI
mercoledì 23 gennaio 2019, seduta n.082

MANGIALAVORI - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Premesso che:

la strada provinciale 23 della Provincia di Vibo Valentia, lunga complessivamente circa 14 chilometri, collega il comune di Nicotera con il comune di Ricadi e il comprensorio di capo Vaticano lungo un percorso litoraneo e panoramico che attraversa il comune di Joppolo;

il 9 novembre 2017, a seguito di un cedimento dal costone roccioso che sovrasta la strada, per lunghi tratti, è stata emessa dalla Provincia un'ordinanza di chiusura al transito per un tratto di circa 2 chilometri, compreso tra la frazione Coccorino del comune di Joppolo ed il comune stesso;

da allora permane la chiusura della strada perché, a causa dell'alto ed esteso costone roccioso ivi presente, già rivestito a tratti di reti e barriere paramassi, con presenza di migliaia di massi che potrebbero staccarsi in qualsiasi momento, qualunque soluzione tecnica ipotizzata per riaprire la strada ha costi notevolmente elevati che la Provincia, tuttora in dissesto finanziario, non può sostenere;

la pericolosità del tratto di strada per il rischio di caduta di massi è stata confermata, nel corso di un sopralluogo effettuato nel mese di giugno 2018, anche dal responsabile della protezione civile regionale pro tempore, dottor Carlo Tansi;

la strada riveste una notevole importanza per la viabilità provinciale, in quanto rappresenta la principale via di accesso al comprensorio turistico di livello internazionale di Tropea-capo Vaticano per chi arriva da sud. Inoltre, si inserisce in un itinerario litoraneo che consente di godere appieno delle bellezze panoramiche della costa, con vista sulle isole Eolie, ed è percorsa da aprile a novembre da migliaia di turisti, soprattutto stranieri;

la chiusura del breve tratto stradale arreca, inoltre, gravissimi danni alle attività turistiche ed all'economia locale, in quanto i percorsi alternativi più brevi non sono del tutto idonei, neppure per il traffico leggero, e quelli idonei sono molto più lunghi e privi di qualsiasi valore paesaggistico;

a partire dal mese di settembre, su impulso della locale Prefettura, era stato avviato un tavolo tecnico tra Provincia di Vibo, Regione Calabria, Prefettura e Comune di Joppolo, per dare risposta alla problematica in tempi ravvicinati e comunque prima dell'inizio della stagione turistica 2019;

agli inizi del mese di dicembre 2018, su sollecitazione di numerose associazioni locali e singoli cittadini, il il Ministro in indirizzo ha coinvolto Anas SpA per trovare una risposta immediata;

in occasione di un incontro tecnico, svoltosi a Soverato in data 17 dicembre 2018, con il Ministero, l'Anas, la Regione Calabria e le Province di Vibo Valentia, Catanzaro e Reggio Calabria, per la sottoscrizione di atti relativi alla revisione della rete stradale nazionale, il Ministro ha pubblicamente incaricato l'Anas di farsi carico della risoluzione della problematica relativa alla strada provinciale 23 nel comune di Joppolo. Nella stessa occasione l'Anas ha indicato i tempi tecnici per l'esecuzione dell'intervento, quantificati in un mese per la progettazione e 4 mesi per la realizzazione dei lavori;

da allora, non si è a conoscenza di ulteriori sviluppi relativi alla problematica,

si chiede di sapere:

quali urgenti iniziative il Ministro in indirizzo intenda adottare per impedire che la chiusura possa continuare a riversare i suoi effetti significativamente negativi sulla locale popolazione;

quali urgenti iniziative, in prospettiva della stagione estiva, intenda adottare per impedire che la chiusura stessa causi ulteriori inconvenienti e danni anche nel settore turistico.

(4-01131)