• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/02041 (4-02041)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-02041presentato daSAPIA Francescotesto diMartedì 22 gennaio 2019, seduta n. 111

   SAPIA, NESCI e FORCINITI. — Al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   con delibera consiliare n. 10 del 2014, il comune di San Giovanni in Fiore ha dichiarato il dissesto finanziario;

   con delibera di giunta n. 49 del 2018, è stata approvata la programmazione triennale dei fabbisogni di personale 2018/2020 prevedendo n. 13 nuove unità da assumere mediante mobilità e concorsi e dichiarando nella proposta dell'assessore al personale che non emergono situazioni di esubero;

   la relativa proposta di deliberazione non risulterebbe redatta né firmata da alcun responsabile di procedimento, come invece prevede il vigente regolamento comunale degli uffici e dei servizi, n. 75 del 2011;

   con delibera di giunta n. 97 del 2018, sono stati riportati i posti vacanti nella dotazione del personale del suddetto comune, in risposta a una nota, ivi richiamata, della regione Calabria con la quale, tenuto conto del programma di stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità, si chiedeva agli enti locali di comunicare il numero dei posti vacanti in organico al fine di aggiornare il Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

   le determine n. 54 e n. 56/2018 del responsabile del servizio municipale n. 2 nulla prevedono sulla stabilizzazione di lavoratori ex Lsu-Lpu in servizio presso l'ente;

   l'articolo 1, comma 446, della legge n. 145 del 2008 ha disciplinato la possibilità, per gli enti utilizzatori, di procedere all'assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità aventi i requisiti di legge, stabilendone le relative modalità;

   per il rinnovo dei contratti a tempo determinato il predetto comune ha provveduto con deliberazione di giunta n. 133 del 29 dicembre 2017, necessaria per ricevere i finanziamenti regionali e nazionali già previsti e quindi prorogare i contratti di specie in essere;

   figure professionali che il comune di San Giovanni in Fiore intende assumere per mobilità potrebbero essere presenti tra i lavoratori precari ex Lsu/Lpu già in servizio presso l'ente, stando a una richiesta sindacale di stabilizzazione di cui si legge in un articolo del giornalista Emiliano Morrone, pubblicato sul suo blog il 30 gennaio 2018, nel quale è peraltro riassunto il contenuto di un'interrogazione del consigliere circoscrizionale Antonio Lopez circa l'affidamento della responsabilità della ragioneria municipale a un dipendente di altra amministrazione, malgrado il divieto di cui «al comma 3-bis dell'articolo 90 del D. Lgs. n. 267/2000»;

   ancora, il comune in predicato utilizza oltre 300 operatori di quartiere compresi nel bacino di cui alla legge regionale della Calabria n. 15 del 2008;

   il 28 dicembre 2018 la giunta comunale di San Giovanni in Fiore con delibera n. 148 ha richiesto alla Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali l'autorizzazione a prorogare ex articolo 110, comma 1, del Tuel l'incarico a tempo determinato part-time di n. 1 istruttore direttivo contabile, già in capo al dottor Emilio Dante Martino, ad oggi in servizio come responsabile degli uffici finanziari dei comuni di San Fili e Grimaldi;

   l'articolo 28 della legge n. 289 del 2002, dispone, al comma 1, che «allo scopo di assicurare il perseguimento degli obiettivi di finanza pubblica il Ministero dell'economia e delle finanze provvede all'acquisizione di ogni utile informazione sul comportamento degli enti ed organismi pubblici di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, avvalendosi dei propri rappresentanti nei collegi sindacali o di revisione presso i suddetti enti ed organismi e dei servizi ispettivi di finanza pubblica» –:

   se non si intendano adottare iniziative, per quanto di competenza, per verificare la suddetta programmazione e la riferita richiesta di proroga dell'incarico al dottor Martino per il tramite della Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali;

   quali iniziative di competenza intendano assumere al fine di assicurare, alla luce di quanto riportato in premessa, il perseguimento, da parte del comune di San Giovanni in Fiore, degli obiettivi di finanza pubblica.
(4-02041)