• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/01102 AIMI - Ai Ministri dell'interno e dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Premesso che a quanto risulta all'interrogante: in data 9 gennaio 2018 la stampa locale di Modena...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-01102 presentata da ENRICO AIMI
giovedì 17 gennaio 2019, seduta n.080

AIMI - Ai Ministri dell'interno e dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Premesso che a quanto risulta all'interrogante:

in data 9 gennaio 2018 la stampa locale di Modena ha riportato la notizia relativa alla concessione dei locali della scuola elementare del comune di San Felice sul Panaro, all'associazione "La Pace", al fine di insegnare l'arabo, la domenica mattina, a circa 200 bambini di origine nordafricana;

alle lezioni di arabo si accompagneranno anche insegnamenti sui precetti dell'Islam e sul Corano;

la decisione è stata assunta, a maggioranza, dal consiglio di istituto;

a parere dell'interrogante si è di fronte a un utilizzo assolutamente improprio, se non addirittura illegittimo, di locali pubblici che, di fatto, diventano luoghi di indottrinamento religioso. La scelta, tra l'altro, sembra pesantemente contrastare con il principio di laicità delle istituzioni;

permangono, inoltre, dubbi sui contenuti di tali "lezioni". Non è dato sapere da chi saranno tenute e quale sarà il "programma" seguito;

desta particolare perplessità la "fretta" di dichiarare sui giornali che "non ci sarà una catechizzazione islamica spinta": in altre parole, si conferma che la scuola diventerà una sorta di luogo di indottrinamento religioso esclusivamente sui precetti dell'Islam;

tutto ciò avviene in assenza di una Intesa tra Stato italiano e confessione islamica ai sensi dell'articolo 8 della nostra Costituzione. Occorre ricordare che la religione islamica è una delle poche, se non l'unica, a non aver ancora sottoscritto una Intesa con lo Stato italiano,

si chiede di sapere:

se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza dei fatti esposti;

se intendano avviare verifiche di competenza per valutare la regolarità, a norma di legge, dell'operazione di cui in premessa, anche attraverso l'invio di ispettori del Ministero dell'istruzione;

se intendano adottare iniziative, dal punto di vista normativo, per subordinare la concessione di locali pubblici ai rappresentanti della confessione islamica alla stipula di una Intesa, ai sensi dell'articolo 8 della Costituzione.

(4-01102)