• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/00981/139/ ... in sede di esame del disegno di legge Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021; premesso che: il comma 386 reca...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/981/139/05 presentato da FABRIZIO TRENTACOSTE
mercoledì 19 dicembre 2018, seduta n. 096

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021;
premesso che:
il comma 386 reca disposizioni in materia di sostegno al reddito per alcuni specifici lavoratori dipendenti nel periodo di sospensione dell'attività lavorativa derivante da misure di arresto temporaneo non obbligatorio;
considerato che:
il comma 6, dell'articolo 21 della legge 23 luglio 1991, n. 223 riconosce ai lavoratori agricoli a tempo determinato che siano stati per almeno 5 giornate alle dipendenze di imprese agricole ricadenti nelle zone colpite da avversità atmosferiche eccezionali ai sensi dell'articolo 1, comma 1079, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e che abbiano beneficiato degli interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, un numero di giornate necessarie al raggiungimento di quelle lavorative effettivamente svolte alle dipendenze dei medesimi datori di lavoro nell'anno precedente ai fini previdenziali e assistenziali;
impegna il Governo a:
estendere i citati benefici ai lavoratori delle aree agricole della Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Siciliana, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano colpito dagli eccezionali eventi meteo a partire da ottobre 2018 come previsto dall'Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della protezione civile 15 novembre 2018, n.558;
estendere, altresì, i suddetti benefici ai lavoratori che nell'anno precedente siano stati assunti da diversi datori di lavoro;
riconoscere, ai fini assistenziali e previdenziali, per i due anni successivi a quello in cui le imprese abbiano fruito degli interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, un numero di giornate pari a quelle accreditate l'anno precedente.
(0/981/139/5)
TRENTACOSTE, CATALFO, MATRISCIANO, BOTTO, PUGLIA, CAMPAGNA, AUDDINO, ROMAGNOLI, GALLICCHIO