• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01334-AR/2 ...    premesso che:     il disegno di legge in esame (C. 1334) recante il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01334-AR/219presentato daFERRO Wandatesto diSabato 8 dicembre 2018, seduta n. 97

   La Camera,
   premesso che:
    il disegno di legge in esame (C. 1334) recante il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021, contiene misure per il lavoro, il contrasto alla povertà, l'accesso alla pensione, nello specifico istituisce presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali un fondo denominato «Fondo per la revisione del sistema pensionistico attraverso l'introduzione di ulteriori forme di pensionamento anticipato e misure per incentivare l'assunzione di lavoratori giovani»;
    l'Ape social è caratterizzata da un sussidio di accompagnamento alla pensione, entro un tetto di 1.500 euro lordi (circa 1.200 euro netti), erogato per 12 mensilità e non rivalutabile in base dall'inflazione. Il sussidio è interamente a carico dallo Stato: si tratta quindi di un aiuto economico elargito unicamente a soggetti in particolare stato di bisogno;
    detto sussidio spetta in particolare ai lavoratori iscritti all'Assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, nonché alla Gestione separata (esclusi invece i liberi professionisti iscritti alle relative Casse di appartenenza), che si trovino in determinate condizioni;
    sono individuate in uno specifico elenco le attività professionali che possono godere di sopraddetto sussidio;
    il comparto sicurezza è rimasto fuori dal provvedimento «Ape social» poiché la maggioranza del personale raggiunge la pensione di vecchiaia prima dei 63 anni previsti come prerequisito. Nessun problema invece per l'anzianità contributiva prevista, in considerazione che gli arruolamenti avvengono normalmente a ridosso dei 18/20 anni,

impegna il Governo

nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica, a valutare l'opportunità di prevedere iniziative volte ad estendere anche ai lavoratori del Comparto Sicurezza la possibilità di usufruire dello strumento dell'Ape sociale.
9/1334-AR/219. (Testo modificato nel corso della seduta)  Ferro, Deidda, Montaruli, Prisco, Luca De Carlo, Mollicone, Silvestroni, Lucaselli, Maschio, Zucconi, Caretta, Ciaburro, Varchi.