• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/00363 (3-00363)



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-00363presentato daZANETTIN Pierantoniotesto diMercoledì 5 dicembre 2018, seduta n. 94

   ZANETTIN. — Al Ministro della giustizia, al Ministro per la famiglia e le disabilità. — Per sapere – premesso che:

   come denunciato dal Corriere della sera del 23 novembre 2018, con sentenza immediatamente esecutiva n. 583 del 2018, del 19 settembre 2018, il tribunale civile di Rovigo ha condannato, in solido, l'Azienda U.l.s.s. 5 Polesana e le due ginecologhe, dottoressa Dina Paola Cisotto e dottoressa Cristina Dibello, al risarcimento in favore dei genitori di Eleonora, di dieci anni, resa tetraplegica a seguito di errori commessi in sala parto;

   nonostante una pronuncia giudiziale esecutiva, le compagnie, Assicuratori dei Lloyd's, e Am Trust Europe Limited, condannate, in solido, a manlevare l'azienda sanitaria rodigina e le due ginecologhe, dal pagamento del risarcimento record da 5 milioni e 100 mila euro, non intendono pienamente ottemperare;

   per i genitori della bambina, D.G. e B.C., si apre un nuovo incubo in quanto le condizioni economiche in cui (da anni) versano non consentono agli stessi di garantire neanche il minimo delle cure e delle terapie di cui la minore avrebbe bisogno, al fine di alleviare le grandi sofferenze cui è stata condannata;

   il caso, il 12 novembre, è già stato sottoposto all'IVASS, che vigila sul comportamento delle assicurazioni –:

   quali iniziative di competenza il Governo intenda adottare, sul piano normativo, per garantire alla famiglia della piccola Eleonora e a tutte quelle che si trovino in analoghe condizioni risarcimenti stabiliti in loro favore dai Tribunali civili.
(3-00363)