• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00295 (4-00295)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 28 novembre 2018
nell'allegato B della seduta n. 92
4-00295
presentata da
MOLINARI Riccardo

  Risposta. — Con riferimento all'atto di sindacato ispettivo in esame, relativo all'evento franoso verificatosi il 1° aprile 2018, la società Anas ha comunicato di aver predisposto la chiusura della strada statale (SS) 337 della Val Vigezzo in corrispondenza del chilometro 27+300.
  Il comune di Re ha provveduto all'esecuzione dei lavori di messa in sicurezza del versante di propria competenza, consentendo così ad Anas di eseguire i lavori di pavimentazione del piano viabile e di installazione delle barriere guard-rail.
  La strada statale è stata riaperta al transito in data 25 maggio 2018, con sette giorni di anticipo rispetto alla data prevista.
  Inoltre, la predetta società, accogliendo le richieste pervenute dalle Autorità locali, ha provveduto a regolamentare il traffico veicolare a senso unico alternato, mediante semafori o movieri, in base alle necessità connesse allo svolgersi delle lavorazioni:

   dalle ore 12.30 alle ore 13.30, dal lunedì al sabato;

   dalle ore 17.00 alle ore 8.00 del giorno successivo, dal lunedì al sabato;

   dalle ore 00.00 alle ore 24.00 di ogni domenica.

  Le modalità di apertura sono state concordate con le Amministrazioni locali, in modo da consentire sia il prosieguo degli interventi di manutenzione da parte del comune di Re e della regione Piemonte che il completamento di quelle attività di cui si è fatta carico Anas, come concordato nel corso del sopralluogo del 10 maggio 2018 con regione e comune, nonché dei lavori di posa in opera di reti sulla parte della pendice interessata dalla frana più prossima alla strada, volte a ripristinare la situazione ex ante l'evento.
  Per quanto riguarda, invece, gli interventi di manutenzione delle strade statali nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, si segnalano quelli di risanamento, programmati da Anas per il corrente anno, il cui investimento complessivo ammonta a circa 10 milioni di euro.
  Il 6 luglio scorso sono terminati i lavori di ripavimentazione della strada statale 33 del Sempione, in tratti saltuari tra il chilometro 133+035 e il chilometro 142+635, eseguiti con l'istituzione del senso unico alternato in corrispondenza del cantiere di lavoro.
  Per quanto attiene alle criticità causate dalla caduta massi dal versante prospiciente la strada statale 34 del lago Maggiore, lo scorso 29 marzo si è tenuto presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti un incontro con i rappresentanti degli enti territoriali competenti per il dissesto idrogeologico della zona.
  In tale sede si è convenuto che la regione Piemonte provvederà a svolgere le necessarie ispezioni su parte del versante prospiciente la statale, finalizzate alla realizzazione di interventi di messa in sicurezza del territorio (reti paramassi, disgaggi pilotati, ecc), per un investimento di circa 25 milioni di euro.
  Da ultimo, si comunica che nello scorso mese di maggio Anas ha avviato gli affidamenti per l'esecuzione delle indagini geomorfologiche per la progettazione e la realizzazione di due gallerie e per i lavori di ripristino del manto stradale della statale del lago Maggiore, per un investimento complessivo di circa 35 milioni di euro.
  Sarà cura del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti monitorare costantemente la situazione affinché la realizzazione degli interventi avvenga nei tempi programmati.
Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Danilo Toninelli.