• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/01738 (4-01738)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01738presentato daBIGNAMI Galeazzotesto diMercoledì 28 novembre 2018, seduta n. 92

   BIGNAMI. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. — Per sapere – premesso che:

   a mezzo stampa si apprende di quanto accaduto ai titolari di un'azienda agricola di Gaggio Montano (BO) le cui capre, ben 17, sono state sbranate da un branco di cinque o sei lupi in pieno giorno;

   titolari dell'azienda avevano lasciato fuori le capre, come di consuetudine, alle 9 del mattino, ma, quando sono tornati a prenderle intorno alle 15, erano state tutte sbranate. I veterinari avrebbero confermato il «raid» giornaliero da parte di un branco di lupi;

   i titolari dell'azienda, sempre a mezzo stampa, chiedono «più attenzione per la montagna»: i danni da animali selvatici stanno progressivamente provocando un forte scoraggiamento in chi, con grande coraggio, continua a investire in questi territori frenandone lo spopolamento;

   in queste zone lupi e altri animali selvatici hanno trovato un habitat naturale, ma la preoccupazione più grande degli allevatori riguarda il fatto che il lupo, in particolare, non abbia quasi più timore di avvicinarsi anche in aree nelle quali l'uomo vive stabilmente;

   purtroppo, non si tratta di un caso isolato. Sono diverse le aziende agricole della regione Emilia-Romagna che, negli ultimi anni, hanno subito attacchi da parte dei lupi ai danni del bestiame;

   fermo restando che la presenza del lupo nelle aree montane e appenniniche è testimonianza di qualità dell'ambiente e posto che il lupo è dichiarato specie protetta dalla vigente normativa, è altrettanto indubbio che servano azioni concrete e mirate per sostenere realmente gli agricoltori e gli allevatori, per agevolarli nelle loro attività e per garantire loro la certezza e la tempestività del risarcimento –:

   se il Governo sia a conoscenza dei fatti esposti;

   se il Governo disponga di dati in relazione agli attacchi al bestiame, da parte di lupi, in particolare nella regione Emilia-Romagna negli ultimi cinque anni;

   se dai dati eventualmente in possesso si ravvisi effettivamente una criticità rispetto alla aumentata presenza del lupo sul territorio nazionale;

   se il Governo disponga di dati circa l'ammontare, per singola regione, dei risarcimenti erogati negli ultimi cinque anni alle aziende agricole e di allevamento in particolare per attacchi da parte di lupi;

   quali iniziative complessive si intendano mettere in campo per monitorare la presenza del lupo nelle aree montane e per mettere gli allevatori nelle condizioni di poter proseguire serenamente la propria attività, predisponendo adeguate azioni di tutela e garantendo la tempestività del risarcimento.
(4-01738)