• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/01564 (4-01564)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01564presentato daLORENZIN Beatricetesto diMercoledì 7 novembre 2018, seduta n. 78

   LORENZIN. — Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:

   il decreto 9 maggio 2018, n. 58, del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (regolamento recante gli esami di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo) modifica in modo sostanziale le modalità di accesso all'esame di Stato;

   tale decreto ministeriale, all'articolo 3, sottolinea come il tirocinio pratico-valutativo, parte integrante dell'esame di Stato, ha una durata complessiva di tre mesi ed è espletato durante i corsi di studio di cui all'articolo 1, comma 1, non prima del quinto anno di corso e purché siano stati sostenuti positivamente tutti gli esami fondamentali relativi ai primi quattro anni di corso previsti dall'ordinamento della sede dell'università. Inoltre, il tirocinio è organizzato secondo quanto stabilito dagli ordinamenti e dai regolamenti didattici di ciascun corso di studi;

   all'articolo 7, comma 2, viene definita come data di prima applicazione del nuovo regolamento la sessione di esame del mese di luglio 2019, coinvolgendo quindi gli studenti iscritti dal 1° ottobre 2018 al VI anno del corso di studi;

   gli studenti attualmente iscritti al VI anno non potrebbero usufruire del tempo utile allo svolgimento dei tirocini come previsto dall'articolo 3 (che prevede che possano essere espletati dal V anno di corso);

   la parità di trattamento e di opportunità rientra negli obblighi di solidarietà propri di uno Stato civile;

   tali studenti, anche qualora riuscissero in modo meritorio a sostenere l'esame di Stato nella sessione del luglio 2019, vedrebbero vanificati i propri sforzi. Infatti, si avrebbe un numero maggiore di studenti che competono per le scuole di specializzazione e per le scuole di medicina generale rispetto ai contratti effettivamente disponibili;

   la mozione della Conferenza permanente dei presidenti del corso di laurea in medicina e chirurgia, sull'applicazione del suddetto decreto ministeriale, è stata inviata al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e ha rilevato le anomalie esistenti a cui deve essere data una tempestiva risposta –:

   se non ritenga necessario adoperarsi, nell'ambito delle sue competenze, affinché la prima sessione degli esami di Stato secondo il nuovo regolamento sia posticipata a luglio 2020.
(4-01564)