• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/01410 (4-01410)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01410presentato daROSSINI Robertotesto diMercoledì 17 ottobre 2018, seduta n. 65

   ROBERTO ROSSINI, COSTANZO, GALANTINO, LOMBARDO, MENGA e PARENTELA. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare n. 282 del 17 ottobre 2017, è stata definita la graduatoria dei progetti presentati da vari enti locali nell'ambito del «Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro», previsto dall'articolo 5 della legge 28 dicembre 2015, n. 221. Tale programma è finalizzato al «finanziamento di progetti, predisposti da uno o più enti locali e riferiti a un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti, diretti a incentivare iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di piedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bike-sharing, la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati, tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta, di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili, di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell'inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro, anche al fine di contrastare problemi derivanti dalla vita sedentaria»;

   delle 114 istanze presentate, quelle che si sono classificate in graduatoria fino alla trentasettesima posizione sono rientrate nella fase attuativa del programma e sono state ammesse al cofinanziamento nei limiti delle risorse stanziate ai sensi della suddetta legge, mentre i progetti posizionatisi dal trentottesimo all'ottantaduesimo posto sono stati inseriti nella fase programmatica, essendo ritenuti ammissibili a cofinanziamento nei limiti delle ulteriori risorse eventualmente disponibili. Le restanti istanze, avendo ottenuto un punteggio inferiore a 24 o essendo state dichiarate «non ricevibili», non beneficeranno di alcuno stanziamento;

   con decreto direttoriale n. 477 della Direzione generale per il clima e l'energia (CLE) del 19 ottobre 2017 e con decreto direttoriale n. 494/CLE del 26 ottobre 2017, sono state impegnate ulteriori risorse per il finanziamento di progetti ricompresi nella fase programmatica che, allo stato attuale, risultano quindi in buona parte coperti dagli stanziamenti finora intervenuti;

   residuano, ancora da finanziare, non molte delle istanze presentate nell'ambito del Programma in questione e ritenute meritevoli di sostegno economico dal Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, tra cui in particolare quella avanzata dal comune di Senigallia, elaborata d'intesa con i comuni di Fano e Mondolfo;

   lo stanziamento di risorse a completamento del programma consentirebbe agli enti locali interessati di avviare la realizzazione degli interventi pianificati a beneficio delle popolazioni coinvolte e del loro diritto ad un ambiente salubre, con un occhio di riguardo all'autonomia di movimento dei bambini, che viene ritenuta dagli esperti indispensabile per un sano sviluppo nell'età infantile –:

   se sia intenzione del Governo adottare iniziative per stanziare le risorse mancanti per completare la copertura di tutti i progetti ricompresi nella fase programmatica del Programma in questione e con quali tempistiche.
(4-01410)