• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/00634 (5-00634)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-00634presentato daCECCONI Andreatesto diMercoledì 3 ottobre 2018, seduta n. 55

   CECCONI e TOCCAFONDI. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:

   in più occasioni pubbliche il Ministro interrogato ha dichiarato di voler abolire il «superticket», abbattere le liste d'attesa, concludere il rinnovo dei contratti del personale del servizio sanitario nazionale, rimodulare la spesa farmaceutica, sbloccare il turnover, aggiornare i livelli essenziali di assistenza;

   nel 2018 il fondo sanitario nazionale è stato pari a 113,4 miliardi di euro, con il Governo Gentiloni che aveva già stanziato 1 miliardo in più per il 2019, quindi aumentando il fondo effettivo a 114,4 miliardi; il Ministro ha assicurato che per il 2019 il fondo sarà rifinanziato con un ulteriore miliardo di euro, portandolo quindi a 115 miliardi di euro, come previsto dalla legge di bilancio 2018;

   si stima che l'abolizione del «superticket» costerebbe 470 milioni di euro e il rinnovo del contratto del personale 800 milioni di euro, mentre le regioni reclamano 2,5 miliardi di euro in più per l'assunzione di nuovo personale necessario a coprire la carenza di medici e infermieri;

   dalle dichiarazioni giornalistiche si evince che la manovra sarà di 40 miliardi di euro così ripartiti: 12,5 miliardi di euro per l'iva, 10 miliardi di euro per il reddito di cittadinanza, 7 miliardi di euro per quota 100 per le pensioni, 1,5 miliardi di euro per la Flat tax agli autonomi, 1 miliardo di euro per l'IRES, 3,6 miliardi di euro per le spese indifferibili, 4 miliardi di euro per finanziare l'interessi sul debito;

   quindi dalle indiscrezioni trapelate, il documento di economia e finanza non sembrerebbe destinare al fondo sanitario nazionale le risorse necessarie all'attuazione delle riforme annunciate dal Ministro, anzi si paventano rimodulazioni e tagli alla spesa sanitaria e tagli alla dotazione del Ministero;

   è opportuno provvedere a nuove assunzioni per gli ispettori del Ministero ed ampliare la dotazione degli Usmaf –:

   quale sia l'ammontare effettivo delle risorse disponibili del fondo sanitario nazionale per l'anno 2019, al fine di effettuare la ripartizione del medesimo fondo tenendo presente la richiesta delle regioni del Sud di calcolare in modo diverso il peso della popolazione anziana, favorendo il concetto di deprivazione per i giovani del Sud.
(5-00634)